Italia markets close in 4 hours 40 minutes
  • FTSE MIB

    24.021,62
    +145,54 (+0,61%)
     
  • Dow Jones

    31.928,62
    +48,38 (+0,15%)
     
  • Nasdaq

    11.264,45
    -270,83 (-2,35%)
     
  • Nikkei 225

    26.677,80
    -70,34 (-0,26%)
     
  • Petrolio

    111,24
    +1,47 (+1,34%)
     
  • BTC-EUR

    27.903,81
    +208,70 (+0,75%)
     
  • CMC Crypto 200

    661,52
    +5,69 (+0,87%)
     
  • Oro

    1.853,60
    -11,80 (-0,63%)
     
  • EUR/USD

    1,0661
    -0,0077 (-0,71%)
     
  • S&P 500

    3.941,48
    -32,27 (-0,81%)
     
  • HANG SENG

    20.171,27
    +59,17 (+0,29%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.660,54
    +12,98 (+0,36%)
     
  • EUR/GBP

    0,8532
    -0,0031 (-0,36%)
     
  • EUR/CHF

    1,0277
    -0,0034 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,3698
    -0,0059 (-0,43%)
     

Previsioni Petrolio WTI: l’Arabia Saudita Taglia i Prezzi del Greggio

Il prezzo del Petrolio WTI sembra ormai destinato a scendere dopo il primo forte ribasso durante la prima sessione della settimana. Secondo un recente rapporto di diverse testate, sembra che l’Unione Europea stia ammorbidendo la propria posizione sulla recente proposta di un embargo del petrolio russo, il quale sembrava guidare un rialzo del WTI.

Le obiezioni dall’Ungheria sono state uno dei fattore principali per l’impedimento dell’embargo totale del petrolio russo. Il primo ministro ungherese ha dichiarato che ci sono stati diversi problemi di sicurezza per il divieto, gli stessi citati dalla Germania, una della nazioni europee più legate a doppio filo con la Russia. In precedenza, l’UE ha offerto un’esenzione per l’Ungheria e la Slovacchia ma questi due paesi hanno dichiarato che avrebbero bisogno di almeno cinque anni per riuscire a diventare indipendenti dal petrolio russo.

Il Petrolio WTI inizia a scendere dopo lo “sgambetto” dell’Arabia Saudita

Alla base delle preoccupazioni dell’economia globale ci sono l’aumento dell’inflazione e il rallentamento economico della Cina a causa del lockdown regionale. Le Banche Centrali hanno iniziato a intraprendere un percorso aggressivi di rialzo dei tassi di interesse, con l’obiettivo di combattere l’alto livello di inflazione.

Tuttavia, il catalizzatore di un possibile futuro forte ribasso deriva dalla Saudi Aramco, società statale dell’Arabia Saudita, la quale ha annunciato che ridurrà i propri prezzi del greggio per il mese di giugno. Questa mossa porterà praticamente il premio pagato dagli acquirenti asiatici dai 9 $ al barile a 4,40 $ al barile. Si considera che anche il premio pagato per la maggior parte degli acquirenti in tutta Europa verrà ridotto.

Una mossa che potrebbe essere anche uno sgambetto alla Russia ma ufficialmente è data dal rallentamento della domanda di Petrolio WTI, probabilmente indotta dal lockdown in Cina.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni Petrolio WTI

Al momento della scrittura il prezzo del WTI quota 102,867 $, in ribasso settimanale del 7,21%.

Con una chiusura al di sotto del target intermedio 106,83 $, che al momento funge da area di swing, il Petrolio WTI potrebbe iniziare un importante movimento ribassista che potrebbe portare il prezzo a raggiungere l’obiettivo a 95,83 $.

Da non sottovalutare una continuazione del trend ribassista con uno sfondamento del WTI di 95,83 $ che potrebbe portare il greggio di raggiungere il target intermedio a 84,19 $.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli