Italia markets open in 6 hours 55 minutes
  • Dow Jones

    34.156,69
    +265,67 (+0,78%)
     
  • Nasdaq

    12.113,79
    +226,34 (+1,90%)
     
  • Nikkei 225

    27.509,81
    -175,66 (-0,63%)
     
  • EUR/USD

    1,0737
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • BTC-EUR

    21.731,54
    +340,21 (+1,59%)
     
  • CMC Crypto 200

    538,74
    +12,78 (+2,43%)
     
  • HANG SENG

    21.298,70
    +76,54 (+0,36%)
     
  • S&P 500

    4.164,00
    +52,92 (+1,29%)
     

Prezzi carburante, proposto obbligo comunicazione settimanale - Urso

Il logo Eni presso una stazione di servizio a Roma

MILANO (Reuters) - Il ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, confermando che per i distributori di carburante sarà mantenuto l'obbligo di esposizione del prezzo medio regionale, ha presentato una serie di modifiche tra cui l'obbligo di comunicazione settimanale, e non più giornaliero, e a ogni variazione del prezzo.

E' quanto si legge in una nota diffusa dal ministero dopo che Urso ha proseguito oggi il confronto già avviato del tavolo con i rappresentanti delle associazioni di categoria dei distributori di carburante.

"Il ministro, nel confermare che sarà mantenuto nel decreto l'obbligo di esposizione del prezzo medio regionale, venendo incontro alle diverse richieste delle categorie, ha presentato una serie di modifiche per raggiungere l'obiettivo della trasparenza per i consumatori senza tuttavia gravare sui costi per le categorie che offrono un servizio importante per il Paese e verso il quale vi è unanime riconoscimento per il ruolo svolto anche nei momenti più difficili, come ad esempio durante la pandemia", dice la nota.

Il Governo inoltre ha deciso di posporre l'emanazione del decreto ministeriale che definirà le modalità di comunicazione e di esposizione dei prezzi, entro 10 giorni dalla conversione del decreto legge.

Il ministro Urso ha infine confermato che il tavolo tecnico insediato da qualche giorno continuerà ad operare fino al completo riordino del settore che necessita di diversi interventi anche in vista della transizione green per la quale è chiamato a svolgere un ruolo significativo.

(Sabina Suzzi, editing Claudia Cristoferi)