Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.614,33
    -471,71 (-1,38%)
     
  • Nasdaq

    11.511,50
    -73,06 (-0,63%)
     
  • Nikkei 225

    27.346,88
    +19,77 (+0,07%)
     
  • EUR/USD

    1,0896
    +0,0030 (+0,27%)
     
  • BTC-EUR

    21.125,29
    -253,08 (-1,18%)
     
  • CMC Crypto 200

    521,13
    +278,45 (+114,74%)
     
  • HANG SENG

    22.072,18
    +229,85 (+1,05%)
     
  • S&P 500

    4.040,96
    -35,64 (-0,87%)
     

Stellantis, Ceo lancia allarme su possibili nuove chiusure impianti auto

Il Ceo di Stellantis Carlos Tavares durante un intervento al Ces 2023 a Las Vegas, in Nevada

(Reuters) - Il Ceo di Stellantis Carlos Tavares ha detto che verranno chiusi altri stabilimenti automobilistici se i prezzi elevati dei veicoli elettrici (EV) causeranno una contrazione dei mercati dei veicoli rispetto ai livelli pre-pandemia.

Le case automobilistiche rischieranno di perdere il potere di determinazione dei prezzi con la ripresa delle forniture di chip, ha commentato ieri Tavares in occasione della fiera tecnologica Ces di Las Vegas.

Le dichiarazioni del manager arrivano in un momento in cui la scarsa convenienza economica minaccia il mercato statunitense dei veicoli elettrici, visto che i principali produttori di stanno aumentando i prezzi a causa dell'inflazione elevata.Secondo un sondaggio condotto da Deloitte, un numero sempre maggiore di consumatori statunitensi desidera acquistare un veicolo elettrico ma è preoccupato per l'aumento dei prezzi.

Secondo il sondaggio, condotto tra settembre e ottobre 2022, "circa sette potenziali acquirenti di veicoli elettrici negli Stati Uniti su dieci prevedono di pagare meno di 50.000 dollari per il loro prossimo veicolo".

Il mese scorso Stellantis ha detto che fermerà a tempo indeterminato le attività dell'impianto di assemblaggio di Belvidere, nell'Illinois, a causa degli elevati costi dei veicoli elettrici.

Decisioni simili "ci saranno ovunque finché vedremo un'elevata inflazione dei costi variabili", ha detto Tavares.

L'industria automobilistica deve assorbire il 40% di costi in più per i veicoli elettrici, ha aggiunto.

L'azienda aveva indicato l'aumento dei costi legati al passaggio ai veicoli elettrici come la sfida di maggior impatto per l'industria automobilistica.

"Se il mercato si contrae, non abbiamo bisogno di tanti stabilimenti", ha detto Tavares. "Si dovranno prendere delle decisioni spiacevoli".

(Tradotto da Alice Schillaci, editing Stefano Bernabei)