Italia markets close in 1 hour 32 minutes
  • FTSE MIB

    22.610,02
    -375,68 (-1,63%)
     
  • Dow Jones

    33.750,23
    -248,81 (-0,73%)
     
  • Nasdaq

    12.758,53
    -206,82 (-1,60%)
     
  • Nikkei 225

    28.930,33
    -11,81 (-0,04%)
     
  • Petrolio

    90,62
    +0,12 (+0,13%)
     
  • BTC-EUR

    21.321,28
    -2.206,74 (-9,38%)
     
  • CMC Crypto 200

    508,20
    -33,40 (-6,17%)
     
  • Oro

    1.765,00
    -6,20 (-0,35%)
     
  • EUR/USD

    1,0060
    -0,0031 (-0,31%)
     
  • S&P 500

    4.238,84
    -44,90 (-1,05%)
     
  • HANG SENG

    19.773,03
    +9,12 (+0,05%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.746,18
    -31,20 (-0,83%)
     
  • EUR/GBP

    0,8501
    +0,0047 (+0,56%)
     
  • EUR/CHF

    0,9632
    -0,0016 (-0,17%)
     
  • EUR/CAD

    1,3064
    +0,0003 (+0,03%)
     

Telecom Italia, verso accordo su altre 2.200 uscite entro 2024 -fonti

Il logo Tim presso la sede centrale a Roma

MILANO (Reuters) -Telecom Italia è vicina ad un accordo con i sindacati per il taglio di 2.200 posti di lavoro in Italia attraverso prepensionamenti, nell'ambito di un più ampio programma di riduzione dei costi al 2024.

Lo riferiscono due fonti a conoscenza della questione.

Il piano di contenimento dei costi si aggiungerebbe a un altro accordo, siglato a giugno, che prevede il taglio di 1.200 posti di lavoro entro novembre, tramite il meccanismo della isopensione. Al 31 marzo, Tim contava circa 42.500 dipendenti in Italia.

Sotto pressione da anni a causa dell'aggressiva concorrenza in Italia, Tim sta cercando di rilanciare il gruppo attraverso una separazione delle proprie attività.

L'AD Pietro Labriola sta inoltre lavorando a un piano di risparmi da circa 1 miliardo di euro da qui al 2024.

I dirigenti di Tim e i rappresentanti sindacali si stanno incontrando oggi per discutere di un piano di contenimento dei costi del personale, spiegano le fonti, e si sta lavorando ad una bozza di accordo.

Secondo la proposta in discussione oggi, circa 2.200-2.300 lavoratori potrebbero lasciare l'azienda entro febbraio 2024, accedendo ad uno scivolo pensionistico con un anticipo massimo di cinque anni, riservato a chi entro il 30 novembre 2023 si troverà non più di 60 mesi dall'accesso alla pensione, dicono le fonti.

Nel periodo temporale tra settembre di quest'anno e febbraio 2024, l'azienda propone fino a 550 nuove assunzioni, mentre la maggior parte dei dipendenti subirebbe una riduzione dell'orario di lavoro, compresa tra il 10% per circa 12.500 dipendenti delle aree di produzione e il 25% per 8.300 dipendenti della cosiddetta area di staff, spiegano le fonti.

Esclusi dalla riduzione di orario circa 10.400 dipendenti appartenenti alle aree addette alle attività di rete.

Per attutire la riduzione salariale, l'azienda ha messo sul piatto una integrazione economica pari al 100% per l’anno 2022 e all'85% per il 2023/2024, stando alla proposta di accordo, aggiungono le fonti.

Nessun commento da Tim.

(Elvira Pollina, editing Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli