Italia markets close in 5 hours 11 minutes
  • FTSE MIB

    22.662,43
    +11,65 (+0,05%)
     
  • Dow Jones

    31.188,38
    +257,86 (+0,83%)
     
  • Nasdaq

    13.457,25
    +260,07 (+1,97%)
     
  • Nikkei 225

    28.756,86
    +233,60 (+0,82%)
     
  • Petrolio

    53,00
    -0,31 (-0,58%)
     
  • BTC-EUR

    26.947,26
    -706,85 (-2,56%)
     
  • CMC Crypto 200

    651,83
    -48,78 (-6,96%)
     
  • Oro

    1.868,90
    +2,40 (+0,13%)
     
  • EUR/USD

    1,2139
    +0,0024 (+0,19%)
     
  • S&P 500

    3.851,85
    +52,94 (+1,39%)
     
  • HANG SENG

    29.927,76
    -34,71 (-0,12%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.638,85
    +14,81 (+0,41%)
     
  • EUR/GBP

    0,8842
    -0,0024 (-0,27%)
     
  • EUR/CHF

    1,0771
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,5322
    +0,0032 (+0,21%)
     

Tre regioni verso la zona rossa: ecco quali

Primo Piano
·2 minuto per la lettura
(AP Photo/Gregorio Borgia)
(AP Photo/Gregorio Borgia)

Sono tre le regioni che rischiano di passare in zona rossa con il nuovo Dpcm in vigore a partire dal 17 gennaio: si tratta di Lombardia, l'Emilia Romagna e Sicilia. A rivelarlo è Sky Tg 24 sulla base dell’ipotetico abbassamento degli “indici di rischio” per l’assegnazione dei colori anticipato dal governo: con 1, quindi, si va automaticamente in zona arancione, mentre con 1,25 in zona rossa.

Lazio, Friuli Venezia-Giulia, Liguria, Puglia, Umbria, Marche, Piemonte, provincia autonoma di Bolzano e provincia autonoma di Trento si muovono verso la zona arancione. Il giallo potrebbe essere invece assegnato a Toscana, Sardegna e Molise.

VIDEO - Speranza: "Stato d'emergenza fino al 30 aprile"

Ma il Governo ha anticipato anche la creazione di una quarta area, quella bianca, che sarà attribuita unicamente alle regioni con un’incidenza di contagi inferiore ai 50 casi ogni 100mila abitanti e Rt sotto a 1, fermo restando le misure delle mascherine e del distanziamento.

VIDEO - Speranza: "Ecco cos'è l'area bianca"

Intanto il ministro della Salute Roberto Speranza ha fatto sapere che l’andamento dei contagi rimane preoccupante: "A livello nazionale il tasso di occupazione delle terapie intensive torna ad attestarsi sopra la soglia critica del 30% e c'è un drammatico mutamento dell'indice di rischio attribuito alle Regioni: 12 regioni e province autonome sono ad alto rischio, 8 sono a rischio moderato di cui 2 in progressione a rischio alto e una sola regione è a rischio basso".

Il ministro ha confermato inoltre che, come per il Dpcm di Natale, rimangono confermati il divieto di spostamento tra le regioni (comprese quelle gialle), il coprifuoco dalle 22 alle 5 e l'apertura dei ristoranti fino alle 18 nelle zone gialle.

VIDEO - Dpcm: quali sono le regole per la zona arancione?