Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.718,81
    -12,08 (-0,05%)
     
  • Dow Jones

    34.347,03
    +152,97 (+0,45%)
     
  • Nasdaq

    11.226,36
    -58,96 (-0,52%)
     
  • Nikkei 225

    28.283,03
    -100,06 (-0,35%)
     
  • Petrolio

    76,28
    -1,66 (-2,13%)
     
  • BTC-EUR

    15.836,52
    -254,06 (-1,58%)
     
  • CMC Crypto 200

    386,97
    +4,32 (+1,13%)
     
  • Oro

    1.754,00
    +8,40 (+0,48%)
     
  • EUR/USD

    1,0405
    -0,0008 (-0,07%)
     
  • S&P 500

    4.026,12
    -1,14 (-0,03%)
     
  • HANG SENG

    17.573,58
    -87,32 (-0,49%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.962,41
    +0,42 (+0,01%)
     
  • EUR/GBP

    0,8595
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    0,9837
    +0,0023 (+0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,3906
    +0,0028 (+0,20%)
     

Volkswagen, accordo con sindacato per aumenti salariali dell'8,5%

Il logo Volkswagen al Salone internazionale dell'Automobile a New York

AMBURGO (Reuters) - Il sindacato metalmeccanico IG Metall ha detto di aver raggiunto un accordo con Volkswagen che prevede per 125.000 lavoratori un aumento salariale dell'8,5%.

L'accordo, raggiunto dopo 11 ore di trattativa notturna, riguarda i lavoratori impiegati negli stabilimenti della Germania occidentale e sarebbe stato considerato eccezionalmente generoso fino a poco tempo fa, ma è ora inferiore all'inflazione, che il mese scorso è risultata pari all'11,6% in Germania, la prima economia europea.

In base all'accordo biennale, i lavoratori riceveranno un aumento salariale del 5,2% a partire da giugno 2023 e un ulteriore incremento del 3,3% a partire da maggio 2024, oltre a un pagamento forfettario del valore di 3.000 euro al netto delle tasse per contribuire a compensare l'impennata dell'inflazione.

"In combinazione con le misure decise dal governo, come il freno ai prezzi dell'elettricità e del gas, e con ulteriori pagamenti una tantum da parte dello Stato, il risultato è un pacchetto complessivo che frena l'impatto dell'inflazione", ha detto Thorsten Groeger, negoziatore di IG Metall, in un comunicato.

IG Metall, il maggiore sindacato tedesco, aveva inizialmente chiesto un aumento salariale dell'8% in 12 mesi per i lavoratori dei sei stabilimenti tedeschi di VW e delle filiali del gruppo, tra cui anche Financial Services.

L'accordo con Volkswagen è simile a quello già siglato per l'intera industria metalmeccanica tedesca.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Francesca Piscioneri)