Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.066,55
    -732,56 (-3,36%)
     
  • Dow Jones

    29.590,41
    -486,27 (-1,62%)
     
  • Nasdaq

    10.867,93
    -198,88 (-1,80%)
     
  • Nikkei 225

    27.153,83
    -159,30 (-0,58%)
     
  • Petrolio

    79,43
    -4,06 (-4,86%)
     
  • BTC-EUR

    19.507,92
    -270,99 (-1,37%)
     
  • CMC Crypto 200

    434,61
    -9,92 (-2,23%)
     
  • Oro

    1.651,70
    -29,40 (-1,75%)
     
  • EUR/USD

    0,9693
    -0,0145 (-1,47%)
     
  • S&P 500

    3.693,23
    -64,76 (-1,72%)
     
  • HANG SENG

    17.933,27
    -214,68 (-1,18%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.348,60
    -78,54 (-2,29%)
     
  • EUR/GBP

    0,8927
    +0,0188 (+2,15%)
     
  • EUR/CHF

    0,9509
    -0,0100 (-1,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,3169
    -0,0093 (-0,70%)
     

Zona euro, balzo inflazione è temporaneo, non ci saranno effetti permanenti - Centeno

·1 minuto per la lettura
Il membro del consiglio direttivo della Banca centrale europea Mario Centeno durante un'intervista con Reuters a Lisbona

LISBONA (Reuters) - Il recente aumento dell'inflazione nella zona euro e negli Stati Uniti è di natura temporanea e difficilmente produrrà effetti permanenti.

Lo ha detto Mario Centeno, componente del Consiglio direttivo della Banca centrale europea, parlando a una conferenza del settore bancario a Lisbona.

Ciò significa che la Bce dovrebbe essere in grado di mantenere l'attuale programma di acquisiti di asset fino a marzo 2022, ha aggiunto.

"Tutte le analisi nella zona euro, negli Stati Uniti e in altre giurisdizioni indicano che i fenomeni associati all'inflazione sono di natura temporanea", ha affermato il banchiere.

L'inflazione in Europa potrebbe essere giustificata dalle modifiche del quadro fiscale di alcuni Paesi del continente, secondo Centeno, oltre che dai problemi relativi alla catena di approvvigionamento.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Sabina Suzzi, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)