Italia Markets closed

Amazon, il motto di Bezos che sprona (o spaventa) chi lavora per lui

Jeff Bezos (foto AP)

Il CEO di Amazon Jeff Bezos è diventato negli anni uno degli uomini più ricchi del mondo. Il suo patrimonio sale costantemente dal 1994, anno di fondazione della fortunata azienda che ha dato il via all’era dell’ecommerce insieme a eBay.

Tuttavia, per diventare ricchi non basta essere buoni imprenditori per sé stessi. Bisogna anche saper scegliere i giusti collaboratori. In particolare Jeff Bezos già nel 1997 diceva una frase molto particolare agli azionisti e ai suoi più stretti collaboratori.

La frase in questione è: “in un’altra compagnia puoi lavorare a lungo, puoi lavorare sodo o essere intelligente, ma ad Amazon devi essere tutte e tre le cose“. Il non poter scegliere tra queste tre opzioni ha contraddistinto tutto lo stile di crescita di Amazon, che in questo modo non ha mai smesso di essere un rullo compressore del web, fino a diventare uno dei marchi più conosciuti al mondo.

Dopo aver pronunciato la frase e aver notato il cambio di mentalità dei collaboratori, Bezos l’ha utilizzata come motto negli anni successivi, senza mai cambiare approccio in 24 anni di attività. Solitamente la frase era seguita da un monito: “Non è facile lavorare qui: alzare l’asticella nel nostro approccio di assunzione sarà sempre l’elemento maggiore nel successo di Amazon“.

Ancora oggi Bezos, nella relazione di fine anno, cerca di rammentare ai collaboratori quelle parole per mantenere alto il livello di concentrazione e per cercare di non far abbassare la guardia. Questo approccio ha però messo in subbuglio i livelli più bassi della ‘catena di montaggio’ Amazon, con i dipendenti che denunciano orari di lavoro colmi di straordinari, ritmi incessanti, e talvolta anche limitazioni fisiche (nell’andare in bagno o nel prendere pause, a seconda del magazzino di cui si parla).

Di tutto questo, però, Bezos si occupa solo marginalmente. E visto che l’azienda continua a crescere, qualche colpo all’immagine non scalfisce le convinzioni di un uomo che ha già raggiunto un livello di ricchezza così grande.

LEGGI ANCHE: