Annuncio pubblicitario
Italia Markets closed
  • Dow Jones

    39.872,99
    +66,22 (+0,17%)
     
  • Nasdaq

    16.832,62
    +37,75 (+0,22%)
     
  • Nikkei 225

    38.946,93
    -122,75 (-0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0858
    -0,0004 (-0,0326%)
     
  • BTC-EUR

    63.854,09
    -812,82 (-1,26%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.506,39
    +17,85 (+1,20%)
     
  • HANG SENG

    19.220,62
    -415,60 (-2,12%)
     
  • S&P 500

    5.321,41
    +13,28 (+0,25%)
     

Apple, vendite smartphone in Cina trim1 in calo del 19% - società ricerca

Persone guardano il nuovo iPhone 15 Pro mentre il nuovo iPhone 15 di Apple viene ufficialmente messo in vendita in Cina in un Apple Store di Shanghai

PECHINO (Reuters) - Le vendite degli smartphone di Apple in Cina sono crollate del 19% nel primo trimestre dell'anno, registrando la peggiore performance dal 2020, mostrando come la posizione dominante dell'azienda nel segmento di fascia alta è stato messo sotto pressione dal lancio di nuovi prodotti di Huawei.

E' quanto emerge dai dati di mercato elaborati della società di ricerca Counterpoint secondo cui la quota di Apple nel primo mercato degli smartphone al mondo è scesa al 15,7% rispetto al 19,7% dell'anno precedente, quasi a pari merito con quella di Huawei, le cui vendite sono balzate del 70%.

Apple ha perso la corona di primo venditore di smartphone in Cina contro la rivale locale Vivo, scivolando al terzo posto nel trimestre, seguita da Huawei la cui quota di mercato è balzata al 15,5% dal 9,3% dell'anno precedente. La competitor locale Honor si è piazzata al secondo posto.

La scorsa settimana Huawei ha presentato la serie Pura 70 di telefoni di fascia alta, dopo aver lanciato la serie Mate 60 ad agosto. Il Mate 60 è stato visto come un ritorno dell'azienda cinese nel mercato di fascia alta e descritto come un trionfo sulle sanzioni statunitensi contro l'azienda, dato che i telefoni contengono un chip avanzato prodotto in Cina.

(Tradotto da Camilla Borri, editing Andrea Mandalà)