Annuncio pubblicitario
Italia markets close in 3 hours 5 minutes
  • FTSE MIB

    34.583,00
    +122,48 (+0,36%)
     
  • Dow Jones

    39.671,04
    -201,95 (-0,51%)
     
  • Nasdaq

    16.801,54
    -31,08 (-0,18%)
     
  • Nikkei 225

    39.103,22
    +486,12 (+1,26%)
     
  • Petrolio

    78,17
    +0,60 (+0,77%)
     
  • Bitcoin EUR

    64.356,57
    -122,35 (-0,19%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.514,81
    +12,15 (+0,81%)
     
  • Oro

    2.369,70
    -23,20 (-0,97%)
     
  • EUR/USD

    1,0854
    +0,0027 (+0,25%)
     
  • S&P 500

    5.307,01
    -14,40 (-0,27%)
     
  • HANG SENG

    18.868,71
    -326,89 (-1,70%)
     
  • Euro Stoxx 50

    5.057,35
    +32,18 (+0,64%)
     
  • EUR/GBP

    0,8519
    +0,0010 (+0,12%)
     
  • EUR/CHF

    0,9907
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4833
    +0,0017 (+0,11%)
     

A Bce servono prove che inflazione si diriga verso target - Nagel

La Bundesbank pubblica i risultati annuali

FRANCOFORTE (Reuters) - La Banca centrale europea deve essere convinta che l'inflazione stia tornando verso l'obiettivo del 2% prima di tagliare i tassi di interesse, ha detto il presidente della Bundesbank Joachim Nagel.

La banca ha sostanzialmente preannunciato un taglio dei tassi per giugno, ma i banchieri centrali stanno esprimendo diversi tipi di pareri sul percorso da prendere successivamente.

"Prima di tagliare i tassi di interesse, dobbiamo essere convinti, sulla base dei dati, che l'inflazione raggiungerà effettivamente il nostro obiettivo in modo tempestivo e sostenuto", ha detto Nagel, membro conservatore influente del Consiglio direttivo, in un discorso.

"Se le previsioni favorevoli sull'inflazione di marzo saranno confermate nelle proiezioni di giugno e se i dati in arrivo andranno a sostegno di queste prospettive, potremo prendere in considerazione un taglio dei tassi", ha aggiunto.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Andrea Mandalà)