Italia markets open in 2 hours 40 minutes
  • Dow Jones

    34.168,09
    -129,61 (-0,38%)
     
  • Nasdaq

    13.542,12
    +2,82 (+0,02%)
     
  • Nikkei 225

    26.165,54
    -845,79 (-3,13%)
     
  • EUR/USD

    1,1218
    -0,0026 (-0,24%)
     
  • BTC-EUR

    32.022,67
    -1.784,74 (-5,28%)
     
  • CMC Crypto 200

    818,52
    -37,29 (-4,36%)
     
  • HANG SENG

    23.731,98
    -557,92 (-2,30%)
     
  • S&P 500

    4.349,93
    -6,52 (-0,15%)
     

Bonus mobili: come funziona il bonus per rinnovare gli arredi

·2 minuto per la lettura

Il Bonus mobili è l’incentivo con la detrazione al 50% pensato per rinnovare gli arredi e sostituire i grandi elettrodomestici con modelli più nuovi e con classe energetica superiore. La sua versione 2021 scade il prossimo 31 dicembre. Dopodiché, a partire dal 2022, il nuovo incentivo avrà un tetto di spesa inferiore, per un massimo di 5mila euro. 

Ecco tutto quello che bisogna sapere sul Bonus mobili 2021:

- il bonus è dedicato a chi sta svolgendo o ha intenzione di svolgere lavori di ristrutturazione (anche parziale) del proprio immobile. Non può essere applicato in caso di immobili in cui non siano stati apportati interventi di ristrutturazione;

- per questi lavori, i beneficiari dell'incentivo potranno godere della detrazione Irpef al 50% con il tetto di spesa di 16 mila euro;

- la detrazione va ripartita in 10 quote annuali di pari importo in sede di dichiarazione dei redditi;

- per poter utilizzare il bonus, i mobili e gli elettrodomestici devono necessariamente essere acquistati entro il 31 dicembre 2021 (a quelli comprati dall’1 gennaio 2022, infatti, verrà applicato il nuovo limite di spesa pari a 5 mila euro), mentre i lavori di ristrutturazione edilizia dell’immobile devono essere iniziati a partire dal 1° gennaio 2020;

- i pagamenti consentiti per poter usufruire di questo incentivo sono bonifico, carta di debito o di credito;

- nel bonus rientrano: i mobili nuovi quali arredi per la camera (letti, materassi, comodini armadi, cassettiere), per lo studio (librerie, scrivanie), per la cucina (tavoli, sedie) o per il salotto (divani, poltrone, credenze, apparecchi di illuminazione);

VIDEO - Bonus Auto, ripartono gli incentivi. Ecco per quali veicoli

- quanto agli elettrodomestici, devono essere di classe energetica non inferiore alla A+ (A o superiore per i forni e lavasciuga). Gli elettrodomestici devono essere dotati di apposita etichetta energetica (o sprovvisti di etichetta energetica solo se per quella tipologia di elettrodomestico non ne è ancora previsto l’obbligo);

- tra i grandi elettrodomestici previsti dal Bonus mobili 2021, ci sono: frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavasciuga, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi di cottura, stufe elettriche, piastre riscaldanti elettriche, forni a microonde, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento.

VIDEO - Dal taglio delle tasse alla proroga dei bonus, tutte le novità della manovra finanziaria 2022

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli