Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,68 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,67 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,54 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,67 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,06 (-0,10%)
     
  • BTC-EUR

    46.815,42
    -4.771,74 (-9,25%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.777,30
    -2,90 (-0,16%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,61 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8654
    -0,0029 (-0,34%)
     
  • EUR/CHF

    1,1016
    -0,0017 (-0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,4977
    -0,0033 (-0,22%)
     

Borsa Milano in cauto rialzo dopo Fomc, miste banche, bene Pirelli, Eni, giù Snam, Enel

·2 minuto per la lettura
Una donna davanti l'ingresso della Borsa di Milano

MILANO, 18 marzo (Reuters) - Indici in cauto rialzo a Piazza Affari con gli investitori che stanno digerendo le ultime indicazioni emerse ieri al termine della due giorni del Fomc. La Fed ha promesso di mantenere una politica monetaria accomodante, nonostante la stima di un rapido balzo per la crescita economica Usa nel 2021.

Tuttavia, a dispetto dei commenti decisamente distensivi del presidente Jerome Powell, da cui emerge che la Fed non intende aggiustare i tassi al rialzo fino a fine 2023, il rendimento dei Treasuries 10 anni si è impennato oltre 1,74% per la prima volta da gennaio 2020.

Risale nuovamente lo spread del rendimento fra i titoli di Stato decennali italiani e tedeschi intorno ai 99 punti base.

Tra i titoli in evidenza:

Rallentano alcuni bancari dopo una mattinata tonica grazie alle scommesse del mercato su operazioni di M&A: sotto i massimi Banco Bpm che guadagna lo 0,4%, mentre Bper passa in negativo con un calo dello 0,7%. Vanno decisamente neglio Unicedit e Intesa Sanpaolo in salita dell'1,2% e dell'1,6% rispettivamente.

Denaro anche su Telecom Italia che si assesta intorno a +1%, aiutata anche dal miglioramento di giudizio a "neutral" da parte di Exane.

Snam cedente (-0,4%) dopo l'apertura positiva stamani sulla scia della revisione al rialzo della guidance sull'utile netto adjusted 2021, a 1,17 miliardi di euro dai circa 1,13 miliardi stimati a novembre 2020. Il gruppo ha chiuso lo scorso anno con ricavi ed Ebitda adjusted in crescita. Secondo Equita, "i risultati sono migliori delle stime sia a livello operativo che di utile netto, anche grazie a dei one-offs".

Enel in calo dello 0,8% in attesa dei risultati definitivi 2020 oggi a mercati chiusi.

Raccolta ENI in salita dell'1,1%, meglio rispetto al settore petrolifero europeo che cede lo 0,2%. Ieri pomeriggio il Tribunale di Milano ha assolto tutti gli imputati, tra cui l'AD Claudio Descalzi, al termine del processo di primo grado sulle presunte tangenti pagate dal gruppo petrolifero e da Shell in Nigeria. "La sentenza di piena assoluzione elimina una fonte di rischio che pendeva da diversi anni sul titolo", scrive Equita nel daily. Secondo il broker Bestinver, "la notizia è positiva per Eni, ma non ha impatti significativi sul titolo perché il mercato aveva sempre dato poco peso al caso".

In rialzo anche i titoli dell'automotive, in sintonia con l'Europa. In evidenza soprattutto Pirelli (+2%) e Stellantis(+1,5%).

Mediaset sale dello 0,8% dopo che, secondo una fonte, ha presentato un'offerta preliminare per la quota detenuta da Bertelsmann nella Tv francese M6. La società italiana non ha commentato.

(Giancarlo Navach, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)