Italia markets open in 2 hours 38 minutes
  • Dow Jones

    26.519,95
    -943,24 (-3,43%)
     
  • Nasdaq

    11.004,87
    -426,48 (-3,73%)
     
  • Nikkei 225

    23.355,21
    -63,30 (-0,27%)
     
  • EUR/USD

    1,1754
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • BTC-EUR

    11.293,86
    +23,15 (+0,21%)
     
  • CMC Crypto 200

    262,57
    -10,12 (-3,71%)
     
  • HANG SENG

    24.502,57
    -206,23 (-0,83%)
     
  • S&P 500

    3.271,03
    -119,65 (-3,53%)
     

Borsa Milano cede 1,6% zavorrata da banche e automotive, brilla Banco Bpm

·1 minuto per la lettura
La sede della Borsa di Milano
La sede della Borsa di Milano

MILANO, 25 settembre (Reuters) - Dopo l'avvio poco sotto la parità, nel corso della mattinata Piazza Affari ha acuito il ribasso e il FTSE Mib cede l'1,6%.

Il calo di oggi porta il bilancio della settimana a un calo complessivo di circa il 5%, al momento la peggior settimana da fine luglio.

La correzione accomuna le diverse borse europee.

Gli investitori sono preoccupati per la nuova ondata di contagi di Covid-19, per le misure di contenimento sempre più paesi stanno adottando e per il conseguente impatto che questo potrebbe avere sull'economia.

Ferragamo è balzata di oltre il 4% nelle prime battute aiutata dalla promozione a "buy" di Goldman Sachs, ma ha poi ridimensionato i guadagni intorno all'1%.

Il comparto bancario accelera al ribasso. Bper perde oltre il 2%, Intesa Sanpaolo l'1,9%.

Fa eccezione Banco Bpm (+2,8%) che prosegue la corsa di ieri, sulla scia delle indiscrezioni di un possibile interesse di Credit Agricole e di discussioni con Unicredit, smentite dalla banca. Creval, che sugli stessi rumors ieri aveva registrato forti guadagni, oggi è in moderato calo.

Stmicroelectronics cede il 3% in sintonia con il settore tecnologico a livello europeo.

Corre Danieli (+7,4% a 13 euro) dopo aver annunciato ieri sera che proporrà all'assemblea la conversione delle azioni risparmio in azioni ordinarie, con un rapporto di conversione di 0,65 azioni ordinarie per ciascuna azione risparmio. Sarà inoltre proposta la distribuzione di un dividendo di 1,2 euro per ogni azione ordinaria esistente e di nuova emissione. Le azioni risparmio salgono del 13,5% a 8,4 euro.

In territorio negativo i titoli dell'automotive.

(Elisa Anzolin, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)