Borsa, Milano chiude in moderato rialzo, contrastate banche

Milano, 8 gen. (LaPresse) - Chiude in moderato rialzo la Borsa di Milano, riducendo però i guadagni della mattinata. L'indice Ftse Mib sale dello 0,33% a 16.951,14 punti e il Ftse All-Share mostra un incremento dello 0,36% a 17.899,7 punti. I mercati hanno aperto in positivo stamane ancora sulla scia del comparto bancario, che tuttavia chiude la giornata contrastato, nonostante lo spread Btp-Bund a 10 anni sia ritornato sotto quota 280 punti base. Al termine della seduta registrano guadagni Bper (+0,53% a 5,735 euro), Banco Popolare (+3,56% a 1,427 euro), Mediobanca (+2,49% a 5,1 euro) e Unicredit (+2,12% a 4,044 euro). In rosso invece Ubi Banca (-0,65% a 3,694 euro), Intesa Sanpaolo (-0,07% a 1,403 euro), Popolare di Milano (-1,33% a 0,4911 euro) e Banca Monte dei Paschi (-1,24% a 0,2787 euro). Su Rocca Salimbeni pesano anche le prese di beneficio dopo il balzo di ieri.

Nel resto dell'Europa, chiusura mista per le principali Borse. L'indice Ftse 100 di Londra perde lo 0,18% a 6.053,63 punti e il Dax di Francoforte lascia lo 0,48% a 7.695,83 punti, mentre il Cac 40 di Parigi sale dello 0,03% a 3.705,88 punti. Sulla piazza tedesca ha pesato anche il calo delle esportazioni dalla Germania del 3,4% a novembre. A Madrid l'indice Ibex guadagna lo 0,4% a 8.453 punti, con il Tesoro spagnolo che stima prestiti dai mercati pari a 230 miliardi di euro nel 2013, 20 miliardi in meno del 2012, e ad Atene l'Athex avanza dell'1,14% a 980,52 punti. Il premier greco, Antonis Samaras, in visita a Berlino dalla cancelliera, Angela Merkel, ha dichiarato di portare un messaggio di ottimismo. "Voglio mettere in chiaro - ha spiegato Samaras - che la nostra nazione sta facendo immensi sforzi e sacrifici per raddrizzare la situazione".

Tra gli altri titoli del listino principale, avanzano Eni (+0,48%), Fiat Industrial (+0,87%) e Parmalat (+1,88%). Vendite invece su Exor (-0,55%), Fiat (-1,25%), Finmeccanica (-0,87%), Enel (-0,38%), Impregilo (-0,98%) e Telecom Italia (-0,22%). Bene Generali (+0,84% a 14,48 euro), che ha comunicato stamane che rileverà l'intera joint venture Ppf, che opera nell'Europa dell'est, pagando 2,5 miliardi di euro in due tranche. In luce i titoli della galassia Berlusconi, con Mediaset (+0,64% a 1,727 euro) e Mediolanum (+2,68% a 4,066 euro).

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.613,30 0,37% 17 apr 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.155,81 0,53% 17 apr 17:50 CEST
Ftse 100 6.625,25 0,62% 17 apr 17:35 CEST
Dax 9.409,71 0,99% 17 apr 17:45 CEST
Dow Jones 16.408,54 0,10% 17 apr 22:31 CEST
Nikkei 225 14.486,50 0,48% 07:40 CEST

Ultime notizie dai mercati