Italia markets open in 8 hours 33 minutes
  • Dow Jones

    26.519,95
    -943,24 (-3,43%)
     
  • Nasdaq

    11.004,87
    -426,48 (-3,73%)
     
  • Nikkei 225

    23.418,51
    -67,29 (-0,29%)
     
  • EUR/USD

    1,1750
    -0,0040 (-0,34%)
     
  • BTC-EUR

    11.302,24
    +97,88 (+0,87%)
     
  • CMC Crypto 200

    261,22
    -11,47 (-4,20%)
     
  • HANG SENG

    24.708,80
    -78,39 (-0,32%)
     
  • S&P 500

    3.271,03
    -119,65 (-3,53%)
     

Borsa Milano estende rialzo dopo Pmi, bene Snam, Nexi, strappa Ovs, realizzi Diasorin

·3 minuti per la lettura
L'ingresso principale del palazzo che ospita la Borsa di Milano, 18 marzo 2013
L'ingresso principale del palazzo che ospita la Borsa di Milano, 18 marzo 2013

MILANO, 23 settembre (Reuters) - I dati sul Pmi manifatturiero della zona euro sopra le attese spingono ulteriormente al rialzo i mercati azionari europei quest'oggi.

"I mercati avevano bisogno di stornare e adesso stanno ricaricando la molla. Il rialzo odierno sembra più convincente dopo la stabilizzazione di ieri", osserva un trader.

Sullo sfondo restano comunque le tensioni Usa-Cina, la decisione della Gran Bretagna di nuove restrizioni per tentare di ridurre gli impatti della seconda ondata di infezioni da coronavirus e le attese per le elezioni Usa.

Stabile il differenziale del rendimento fra i titoli di Stato decennali italiani e tedeschi intorno a 130 punti base, mentre sul fronte delle materie prime il Brent scende e si porta poco sopra 41 dollari al barile.

Dopo il balzo di ieri sulle attese di M&A, prosegue il denaro su Banca Mps che balza del 2,54%, mentre Unicredit sale dello 0,3% dopo le indiscrezioni secondo cui il Tesoro avrebbe nuovamente sollecitato la banca a valutare l'acquisizione dell'istituto senese. Sul resto del comparto Intesa Sanpaolo sale dello 0,6%, Bper è cedente.

Sempre sugli scudi Nexi in rialzo anche oggi del 2,9%. Un primario broker italiano cita l'aggiornamento sul trend di volumi ad agosto e settembre come nelle attese, fornito dalla società, confermando le aspettative di un ritorno a tassi di crescita positivi nel quarto.

Nel settore delle utility, denaro su SNAM che balza del 3% dopo che Goldman Sachs ha alzato la raccomandazione a "Buy" da "Sell" e fissato un prezzo obiettivo a 5 euro.

Bene il settore automotive sulle attese di una generale ripresa dei consumi, con FCA in salita di 3,3% all'interno di un comparto europeo in crescita del 2,6%.

Fra gli industriali rimbalza Leonardo (+1,1%). Il titolo viene da tre sedute negative consecutive in cui ha perso oltre il 12%.

Realizzi su Diasorin (-1,8%) dopo i recenti rialzi legati al generale interesse per il settore della salute. Stamani ha annunciato l'estensione della joint-venture con il governo cinese finalizzata all`apertura di un nuovo sito produttivo in Cina.

In deciso calo Cattolica (-4%). Oggi un quotidiano ipotizza la la tempistica dell'aumento di capitale legato all'ingresso di Generali che potrebbe avvenire ad ottobre.

Strappa Ovs in crescita del 14%. Il primo semestre si è chiuso con vendite nette in calo del 42% su anno, a 375 milioni, per effetto del lockdown, a dispetto di un aumento dell'80% delle vendite dei siti web Ovs e Upim. Secondo il broker Equita si tratta di "risultati in linea. Buono il trend del debito netto e ci sono segnali positivi da agosto ma ancora visione limitata sull'inizio della stagione autunno/inverno".

Scatto di Autogrill (+4%) dopo i dati sul calo del traffico aereo internazionale del 92% ad agosto rispetto all'anno precedente, ma con un recupero su quello domestico. Secondo un broker, i miglioramenti sul mercato domestico sono un segnale positivo, ma la ripresa del traffico internazionale sarà chiave per la ripresa di tutto il comparto.

Corre anche Trevi Finanziaria (+5,5%)a seguito del ritorno all'utile per 251,5 milioni nel primo semestre da una perdita di 25,7 milioni un anno prima. Il titolo è in asta di volatilità con un balzo del 6,2%.