Italia markets close in 6 hours 6 minutes
  • FTSE MIB

    22.099,31
    +10,95 (+0,05%)
     
  • Dow Jones

    30.996,98
    -179,02 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    13.543,06
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    28.822,29
    +190,84 (+0,67%)
     
  • Petrolio

    52,58
    +0,31 (+0,59%)
     
  • BTC-EUR

    27.225,30
    -264,43 (-0,96%)
     
  • CMC Crypto 200

    669,89
    -7,01 (-1,04%)
     
  • Oro

    1.854,60
    -1,60 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,2154
    -0,0021 (-0,17%)
     
  • S&P 500

    3.841,47
    -11,60 (-0,30%)
     
  • HANG SENG

    30.159,01
    +711,16 (+2,41%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.596,39
    -6,02 (-0,17%)
     
  • EUR/GBP

    0,8881
    -0,0010 (-0,12%)
     
  • EUR/CHF

    1,0779
    +0,0009 (+0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,5443
    -0,0055 (-0,36%)
     

Borsa Milano in leggero rialzo con Wall Street positiva, bene banche, auto

·2 minuto per la lettura
Un uomo fermo davanti all'ingresso della Borsa di Milano

MILANO, 7 gennaio (Reuters) - - Piazza Affari passa in terreno leggermente positivo nel pomeriggio dopo una prima parte di seduta complessivamente debole, sostenuta dalla buona apertura di Wall Street in scia alla vittoria dei Democratici al Senato e ad alcuni dati macro positivi.

Sui mercati l'assedio di ieri alla sede del Congresso Usa a Washington da parte dei sostenitori di Donald Trump lascia spazio alle attese che l'insediamento della nuova amministrazione democratica negli Usa possa accelerare sulla spesa pubblica e le politiche pro-crescita, forte anche del controllo del Senato.

Tra i titoli in evidenza:

Il comparto bancario si conferma tra i più gettonati dopo la corsa della vigilia. Sotto osservazione UNICREDIT che riprende terreno e sale dell'1,2% dopo una mattinata in calo. Ieri il titolo aveva beneficiato delle ipotesi di un cospicuo sostegno da parte del Tesoro a favore della banca per un'eventuale acquisizione di MPS (-0,3%), aggregazione che vede contrario l'azionista di Piazza Gae Aulenti Leonardo del Vecchio, in contatto con le fondazioni azioniste che pure non vedrebbero di buon occhio un'operazione.

Balza Bper, in testa al FTSE Mib con un rialzo del 6%, seguita da Banco Bpm, in progresso del 3%. Su quest'ultimo Bnp Paribas ha migliorato la raccomandazione a 'outperform' da 'neutral'.

Seduta positiva tra gli industriali e automotive: Fiat Chrysler sale dell'1,7% circa, ai massimi da circa due anni e mezzo a poco più di una settimana dal compimento ufficiale della fusione con Psa-Peugeot e dalla nascita di Stellantis; Cnh Industrial aggiunge uno 0,6% ai forti guadagni dell'ultima seduta seguiti alla notizia di una ripresa delle trattative con la cinese Faw sul futuro della controllata Iveco.

In controtendenza Ferrari perde lo 0,7% circa in scia al taglio di raccomandazione a 'neutral' da 'buy' a opera di Citi.

Stmicroelectronics recupera e sale dell'1,2% sostenuto dalla buon apertura dell'indice dei tecnologici Nasdaq a Wall Street.

Forte Prysmian(+3%) che beneficia della decisione di Citi di alzare il prezzo obiettivo da 33 a 34 euro.

Conferma il buon momento Buzzi Unicem in rialzo dell'1,2% in scia alla fase positiva di tutto il comparto delle costruzioni europeo.

(Andrea Mandala, in redazione a Milano Sabina Suzzi)