Italia markets close in 2 hours 8 minutes
  • FTSE MIB

    25.724,20
    -12,55 (-0,05%)
     
  • Dow Jones

    34.299,33
    -94,42 (-0,27%)
     
  • Nasdaq

    14.072,86
    -101,29 (-0,71%)
     
  • Nikkei 225

    29.291,01
    -150,29 (-0,51%)
     
  • Petrolio

    72,12
    0,00 (0,00%)
     
  • BTC-EUR

    32.276,14
    -1.226,53 (-3,66%)
     
  • CMC Crypto 200

    969,04
    -41,57 (-4,11%)
     
  • Oro

    1.859,20
    +2,80 (+0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,2115
    -0,0018 (-0,15%)
     
  • S&P 500

    4.246,59
    -8,56 (-0,20%)
     
  • HANG SENG

    28.436,84
    -201,69 (-0,70%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.146,28
    +2,76 (+0,07%)
     
  • EUR/GBP

    0,8584
    -0,0028 (-0,33%)
     
  • EUR/CHF

    1,0898
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,4761
    -0,0014 (-0,09%)
     

Borsa Milano parte forte, denaro su Mediobanca, UniCredit e Generali, storna Safilo

·2 minuto per la lettura
Una donna cammina davanti l'ingresso della Borsa di Milano

MILANO, 18 maggio (Reuters) - Avvio in deciso rialzo a Piazza Affari con il denaro che si riversa un po' su tutti i settori. A livello globale, in recupero le borse asiatiche nella notte, in particolare Taiwan, nonostante i timori legati al balzo dei contagi da coronavirus nella regione, mentre la crescita dell'inflazione ha spinto il prezzo dell'oro ai massimi da tre mesi.

Oggi i mercati attendono di conoscere le minute del Fomc del mese scorso che potrebbero fare emergere altri dettagli sulle prospettive legate all'inflazione e alla ripresa economica.

A Wall Street, dopo il calo di ieri, le proiezioni dei futures indicano un avvio positivo per lo S&P500.

Stabile il differenziale di rendimento fra titoli di stato decennali italiani e tedeschi intorno ai 118 punti base.

"Piazza Affari rimbalza in maniera evidente, vediamo se tiene nel corso della seduta", osserva un trader.

Tra i titoli in evidenza:

Sempre tonico il settore dei finanziari, con i riflettori puntati sull'annuncio di ieri sera della cessione da parte di Fininvest della quota del 5% detenuta in Mediobanca (+1,35%). Secondo due fonti vicine alla situazione Unicredit (+1,3%) ha agito nel ruolo di broker sulla vendita della partecipazione. I quotidiani scrivono che l'acquirente sarebbe la Delfin di Leonardo Del vecchio. "La mossa di Fininvest riaccende l'interesse speculativo sul titolo Mediobanca. Da capire dove sono finite queste quote", sottolinea un trader.

Le attese di M&A sostengono sempre Banco Bpm che sale dello 0,8%, seguito da Bper (+0,9%).

I risultati del trimestre sopra le attese del mercato sostengono i corsi di Generali in salita dell'1%. Secondo il broker Equita si tratta di un "solido set di risultati, sostanzialmente allineati alle attese ma +14% sopra il consensus. Viene evidenziata, indirettamente, attenzione al tema M&A".

Stabile RCS dopo il calo di ieri a seguito della decisione da parte della camera arbitrale di Milano a favore di Blackstone nella disputa aperta da Rcs sulla passata cessione della sua sede storica. Rimbalza, invece, la controllante Cairo Communications (+2,5%).

Particolarmente tonica Cnh con un progresso del 2,9%, prosegue al rialzo anche Stellantis (+1,5%) sulla scia dell'annuncio della partnership strategica con il produttore di componenti elettronici di Taiwan Foxconn.

In rialzo dello 0,9% Stm. Un trader segnala che "il forte rimbalzo di Taiwan dovrebbe sostenere il settore high tech oggi".

Sempre al palo Atlantia (-0,9%) in assenza di novità sulla partita legata all'uscita dei Benetton dal capitale di Aspi.

Ben raccolta Saipem in salita dell'1,8% dopo l'avvio di trattative esclusive con la francese Naval Group per l'acquisizione dell'attività eolico galleggiante di Naval Energies

Realizzi su Safilo (-2,3%) dopo la recente corsa.

(Giancarlo Navach, in redazione a Milano Sabina Suzzi)