Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.852,99
    -1.245,84 (-4,60%)
     
  • Dow Jones

    34.899,34
    -905,04 (-2,53%)
     
  • Nasdaq

    15.491,66
    -353,57 (-2,23%)
     
  • Nikkei 225

    28.751,62
    -747,66 (-2,53%)
     
  • Petrolio

    68,15
    -10,24 (-13,06%)
     
  • BTC-EUR

    47.552,65
    -5.032,30 (-9,57%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.365,60
    -89,82 (-6,17%)
     
  • Oro

    1.785,50
    +1,20 (+0,07%)
     
  • EUR/USD

    1,1320
    +0,0108 (+0,96%)
     
  • S&P 500

    4.594,62
    -106,84 (-2,27%)
     
  • HANG SENG

    24.080,52
    -659,64 (-2,67%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.089,58
    -203,66 (-4,74%)
     
  • EUR/GBP

    0,8488
    +0,0076 (+0,91%)
     
  • EUR/CHF

    1,0440
    -0,0043 (-0,41%)
     
  • EUR/CAD

    1,4471
    +0,0296 (+2,09%)
     

Borsa Milano poco mossa in avvio, balza Telecom su ipotesi Opa Kkr

·1 minuto per la lettura
La facciata della Borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Partenza poco mossa per Piazza Affari come per le altre borse europee, di nuovo impaurite dall'incremento dei contagi di coronavirus e da possibili nuove misure di contenimento che potrebbero impattare sull'economia globale.

In questo contesto, l'attenzione si focalizza sul tema domestico di Telecom Italia e sulle ipotesi di Opa.

Intorno alle 9,30 l'indice FTSE Mib sale di 0,05%.

Tra i titoli in evidenza:

Dopo una iniziale difficoltà a fare prezzo, TELECOM ITALIA (TIM) sale del 21% a 0,42 euro - sotto il massimo intraday - sulla notizia che il fondo Usa Kkr ha presentato nel weekend una manifestazione di interesse non vincolante per rilevare il controllo del gruppo, valutato 10,8 miliardi. Il prezzo indicato dal fondo Usa per la possibile offerta è pari a 0,505 euro per azione ordinaria o risparmio. Anche i titoli risparmio salgono di circa il 21% a 0,42 euro.

Il movimento di Telecom scalda anche INWIT, la società di torri di telefonia mobile controllata congiuntamente da Tim e Vodafone, che sale del 4,7%.

Intanto il primo azionista di Telecom, Vivendi, sale a Parigi di circa il 2%.

Spunti al rialzo su FINECOBANK e FERRARI.

Bene SAIPEM che ha annunciato un nuovo contratto in Brasile.

Trascurati i bancari, con BPER in calo di 0,5%, UNICREDIT e INTESA SANPAOLO poco sopra la parità.

In calo di 1,5% ATLANTIA.

(Claudia Cristoferi, in redazione a Milano Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli