Italia Markets closed

Borsa Milano poco mossa, banche positive ma anche realizzi, cala Poste

L'ingresso principale della Borsa di Milano.

MILANO, 6 novembre (Reuters) - La borsa di Milano è poco mossa, dopo che i mercati asiatici e statunitensi hanno preso una pausa dai recenti rialzi, in attesa di sviluppi sul fronte dei negoziati commerciali.

Stati Uniti e Cina stanno lavorando per firmare un accordo 'fase uno' questo mese.

A Piazza Affari, positive le banche, calano gli industriali.

Banche confortate dai risultati diffusi ieri, ma nella mattina sono arrivati anche ordini in vendita sui massimi.

Mps, reduce da un rally delle ultime sedute che ha portato le azioni da 1,45 euro ai a 1,62 di oggi, cancella parte del rialzo dopo i risultati, non lontani dalle attese degli analisti.

Unicredit tra le migliori del listino (+2,2%); i trader citano il completamento della cessione di un portafoglio Npl di mutui residenziali e le attese per i risultati, previsti domani.

Intesa Sanpaolo ancora positiva dopo la trimestrale sopra le attese diffusa ieri. Morgan Stanley porta il target a 2,4 da 2,3 euro.

Azimut -0,3%, dopo il rialzo di ieri che ha anticipato la diffusione dei dati. Kepler taglia a 'hold', con target a 20 da 19 euro.

Meglio Finecobank (+1,6%), che ieri ha atteso la trimestrale con un modesto rialzo.

Poste Italiane -2,1% a causa di realizzi, con gli analisti che considerano il titolo pienamente valutato, dopo i risultati leggermente migliori delle attese.

Segni debolmente negativi per il comparto industriale dopo i recenti rialzi. Fiat Chrysler -0,2%, in un mercato che sembra avere scontato la fusione con Psa. Cnh Industrial in calo dell'1,1%, Ferrari -0,6%.

Tenaris con il greggio negativo cala verso la parte bassa dei range indicati dagli analisti. Nei giorni scorsi Goldman ha indicato target a 9,4 euro, Barclays a 13,5.

Inwit perde il 3% dopo i risultati.


Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia