Italia markets open in 6 hours 7 minutes
  • Dow Jones

    30.937,04
    -22,96 (-0,07%)
     
  • Nasdaq

    13.626,06
    -9,93 (-0,07%)
     
  • Nikkei 225

    28.705,27
    +159,09 (+0,56%)
     
  • EUR/USD

    1,2164
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • BTC-EUR

    26.367,32
    -606,39 (-2,25%)
     
  • CMC Crypto 200

    645,43
    -1,89 (-0,29%)
     
  • HANG SENG

    29.501,09
    +109,83 (+0,37%)
     
  • S&P 500

    3.849,62
    -5,74 (-0,15%)
     

Borsa Milano in rialzo tra scambi sottili, bene banche, oil, automotive

·2 minuto per la lettura
L'ingresso principale della Borsa di Milano

MILANO, 28 dicembre (Reuters) - Indici in rialzo, anche se con scambi sottili, a Piazza Affari alla ripresa delle contrattazioni dopo il lungo ponte natalizio e a due giorni da quello di Capodanno. Mercati in gran spolvero sull'onda dell'euforia per le nuove misure di stimolo fiscale negli Usa e le speranze di una più rapida ripresa dell'economia globale con l'inizio delle vaccinazioni anti coronavirus anche nella Ue. Aiuta poi l'accordo commerciale raggiunto sulla Brexit.

La Borsa di Tokyo ha chiuso sui massimi da 30 anni, mentre i futures sugli indici Usa sono in deciso rialzo e fanno presagire un avvio positivo a Wall Street nel pomeriggio.

Chiusa Londra quest'oggi che recupera il Boxing day del 26 dicembre caduto di sabato.

"Il rally tiene ed è bene così. Non ci sono motivi per vendere e non c'è da aspettarsi grandi movimenti da qui a fine anno. E' poi possibile che ci sia qualche aggiustamento, ma niente di più", osserva un trader.

Tra i titoli in evidenza:

Ben raccolte le banche con INTESA SANPAOLO in rialzo dell'1,5% e UNICREDIT dell'1,7%. Prosegue la fase di recupero di BPER (+1,4%).

Denaro sul settore oil, uno dei più colpiti dagli effetti della pandemia e con il prezzo del Brent salito sopra i 51 dollari al barile. ENI è in rialzo dello 0,2%. Meglio SAIPEM in crescita del 2,2% dopo l'annuncio della firma assieme a Drass di un contratto per la fornitura di un nuovo sistema di soccorso sommergibili con la Direzione degli armamenti navali del Segretariato Generale della Difesa. Secondo il broker Fidentiis, si tratta di "una notizia positiva, ma di impatto limitato". Ben raccolta anche MAIRE TECNIMONT in crescita del 3,3%.

Prosegue il denaro sul settore automotive con PIRELLI in salita del 3,2% e FIAT CHRYSLER dello 0,8%. Bene anche LEONARDO che balza dell'1,8%.

Denaro diffuso sui titoli minori, come OVS (+5,5%) e BEGHELLI, sospeso al rialzo dopo aver segnato +12,7%.