Italia Markets close in 6 hrs 42 mins

Borsa Usa in rialzo su speranze stimolo, possibile ritorno Trump a Casa Bianca

·2 minuti per la lettura
Il logo di Wall Street a New York, 2 ottobre 2020
Il logo di Wall Street a New York, 2 ottobre 2020

(Reuters) - Wall Street guadagna terreno, riprendendosi dal forte calo visto venerdì, sulla scia del probabile ritorno alla Casa Bianca per il presidente Donald Trump e delle speranze sulle nuove misure di stimolo fiscale.

Intorno alle 16,40 italiane, il Dow Jones avanza dell'1,17%, l'S&P 500 guadagna l'1,31% e l'indice Nasdaq Composite scambia in rialzo dell'1,64%.

Anche se le condizioni mediche di Trump, affetto da Covid-19, rimangono non chiare nel quarto giorno di ricovero presso un ospedale militare, i suoi dottori hanno comunicato che potrebbe essere dimesso già oggi.

Dieci settori S&P su 11 scambiano in rialzo, con il settore energia che guadagna l'1,3%. Sugli scudi il settore dei materiali e quello finanziario, durante le prime ore della seduta.

Regeneron Pharmaceuticals guadagna il 5,2% dopo che il medico di Trump ha detto che il presidente ha ricevuto una dose endovenosa del farmaco a doppio anticorpo Regeneron.

"Una delle sue cure è un farmaco sperimentale di Regeneron (e) si sta dimostrando che potrebbe essere un componente principale nelle cure in via di definizione per le persone", ha detto Thomas Hayes, presidente di Great Hill Capital LLC a New York.

Il capo di gabinetto della Casa Bianca Mark Meadows ha detto di vedere ancora la possibilità di raggiungere un accordo per ulteriori misure di sostegno economico contro il coronavirus, aggiungendo Trump si è impegnato a finalizzare un'intesa.

Gli ultimi dati sull'attività nel settore dei servizi statunitense mostrano un miglioramento a settembre, superando i livelli visti in prevalenza prima dello scoppio della pandemia negli Stati Uniti.

I giganti del settore tech tra cui Apple, Nvidia, Amazon e Microsoft scambiano in rialzo tra l'1,4% e il 4%.

Il settore bancario avanza dell'1%, dopo che il Treasury Usa a 30 anni ha toccato i massimi da fine agosto.

In ribasso il settore immobiliare, considerato come un settore difensivo.