Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    32.665,21
    -944,64 (-2,81%)
     
  • Dow Jones

    38.589,16
    -57,94 (-0,15%)
     
  • Nasdaq

    17.688,88
    +21,32 (+0,12%)
     
  • Nikkei 225

    38.814,56
    +94,09 (+0,24%)
     
  • Petrolio

    78,49
    -0,13 (-0,17%)
     
  • Bitcoin EUR

    62.135,50
    +353,46 (+0,57%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.382,89
    -34,98 (-2,47%)
     
  • Oro

    2.348,40
    +30,40 (+1,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0709
    -0,0033 (-0,31%)
     
  • S&P 500

    5.431,60
    -2,14 (-0,04%)
     
  • HANG SENG

    17.941,78
    -170,85 (-0,94%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.839,14
    -96,36 (-1,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8438
    +0,0026 (+0,31%)
     
  • EUR/CHF

    0,9526
    -0,0069 (-0,72%)
     
  • EUR/CAD

    1,4693
    -0,0057 (-0,39%)
     

Borse Europa in calo su titoli bancari, deboli dati su crescita zona euro

Trader al lavoro presso la borsa di Francoforte

(Reuters) - Le borse europee sono in ribasso a causa del calo dei titoli bancari che controbilancia l'ottimismo per trimestrali positive, mentre i dati sulla crescita della zona euro nei primi tre mesi dell'anno, inferiori alle attese, pesano sul sentiment.

Lo STOXX 600 scivola dello 0,4%, avviandosi al primo calo settimanale in sei settimane. Il settore bancario guida i ribassi tra i settori dell'indice, cedendo il 2,3%, in linea con la seconda settimana di perdite.

NATWEST perde il 5,7% dopo che la banca britannica ha riportato un calo dei depositi di 20 miliardi di sterline nel primo trimestre.

SBB è il peggior performer, con un calo dell'8,6% dopo che il valore patrimoniale netto del primo trimestre della società immobiliare svedese ha perso il 17%.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

MERCEDES-BENZ GROUP scende dell'1,48% dopo aver guadagnato nei primi scambi, con il produttore di auto di lusso che ha alzato l'outlook sui ritorni sulle vendite annui adjusted della divisione furgoni.

ELECTROLUX balza del 9,3%, posizionandosi in cima ai guadagni dell'indice, dopo che il produttore svedese di elettrodomestici ha registrato vendite e perdite operative nel primo trimestre superiori alle aspettative del mercato.

Le azioni di alcuni dei maggiori produttori di farmaci europei, tra cui ROCHE, NOVO NORDISK e GSK guadagnano tra lo 0,7% e l'1,7%.

I dati preliminari di oggi hanno mostrato che la zona euro è cresciuta solo marginalmente nei primi tre mesi del 2023 e a un tasso inferiore alle aspettative del mercato dopo la stagnazione alla fine dello scorso anno.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Giselda Vagnoni)