Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.636,26
    +89,76 (+0,37%)
     
  • Dow Jones

    33.115,73
    +478,54 (+1,47%)
     
  • Nasdaq

    12.099,85
    +359,20 (+3,06%)
     
  • Nikkei 225

    26.781,68
    +176,84 (+0,66%)
     
  • Petrolio

    114,92
    +0,83 (+0,73%)
     
  • BTC-EUR

    26.496,41
    -1.103,45 (-4,00%)
     
  • CMC Crypto 200

    615,65
    -13,85 (-2,20%)
     
  • Oro

    1.858,10
    +4,20 (+0,23%)
     
  • EUR/USD

    1,0734
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    4.146,75
    +88,91 (+2,19%)
     
  • HANG SENG

    20.697,36
    +581,16 (+2,89%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.808,86
    +68,55 (+1,83%)
     
  • EUR/GBP

    0,8498
    -0,0013 (-0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0273
    -0,0014 (-0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,3655
    -0,0046 (-0,33%)
     

Borse Europa verso peggior settimana da marzo su sentiment globale debole

Panoramica della Borsa di Francoforte

(Reuters) - L'azionario europeo si avvia a concludere la peggior settimana in due mesi in seguito al tonfo di Wall Street, con gli investitori che temono che siano necessari maggiori rialzi dei tassi di interesse per mettere a freno l'inflazione su massimi decennali.

L'indice paneuropeo STOXX 600 scende dell'1,2%, con i retailer che registrano le maggiori perdite tra i diversi settori.

L'indice retail europeo perde il 2,3% e scende ai minimi di due anni, dopo una serie di deboli risultati societari che hanno evidenziato le ricadute dell'alta inflazione, della guerra in Ucraina e di una nuova ondata di lockdown in Cina.

Adidas crolla del 4,8% dopo aver abbassato le previsioni per le vendite del 2022, a causa dei lockdown in Cina che continuano a pesare sull'azienda tedesca di abbigliamento sportivo.

Il rivenditore online tedesco ZALANDO estende le perdite per la seconda seduta consecutiva, in calo del 5,5%, dopo aver registrato la prima contrazione di sempre delle vendite trimestrali.

I titoli di gas e petrolio sono tra i pochi a registrare guadagni sul listino, a +0,9%, con i prezzi del greggio che superano i 110 dollari al barile in vista di un possibile embargo sul petrolio russo da parte dell'Unione europea.[O/R]

Ing Groep, prima banca olandese, cede il 2,7% dopo aver registrato un utile netto inferiore alle attese per il trimestre, a causa anche di accantonamenti per prestiti deteriorati per la forte esposizione in Russia e Ucraina.

Ambu, azienda produttrice di apparecchiature mediche, crolla del 15,8% dopo aver fornito previsioni deludenti per l'esercizio a causa di problemi alle catene di approvvigionamento e mancanza di manodopera.

Grifols, azienda farmaceutica spagnola guadagna circa il 6% dopo aver detto che nel primo trimestre i volumi di plasma raccolti hanno raggiunto i livelli pre-pandemia.

(Tradotto da Michela Piersimoni, editing Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli