Italia markets close in 6 hours 59 minutes
  • FTSE MIB

    25.088,99
    -207,41 (-0,82%)
     
  • Dow Jones

    35.144,31
    +82,76 (+0,24%)
     
  • Nasdaq

    14.840,71
    +3,72 (+0,03%)
     
  • Nikkei 225

    27.970,22
    +136,93 (+0,49%)
     
  • Petrolio

    71,79
    -0,12 (-0,17%)
     
  • BTC-EUR

    31.760,11
    -784,96 (-2,41%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,07
    -30,42 (-3,32%)
     
  • Oro

    1.794,80
    -4,40 (-0,24%)
     
  • EUR/USD

    1,1779
    -0,0029 (-0,25%)
     
  • S&P 500

    4.422,30
    +10,51 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    25.086,43
    -1.105,89 (-4,22%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.077,17
    -25,42 (-0,62%)
     
  • EUR/GBP

    0,8545
    +0,0007 (+0,08%)
     
  • EUR/CHF

    1,0805
    -0,0003 (-0,03%)
     
  • EUR/CAD

    1,4824
    +0,0017 (+0,12%)
     

Cdu in rimonta, con tanta voglia di austerity. I sondaggi in Germania preoccupano Roma

·1 minuto per la lettura
(Photo: picture alliance via picture alliance via Getty Image)
(Photo: picture alliance via picture alliance via Getty Image)

“Occorre ripristinare rapidamente le regole fiscali del Patto di Stabilità e del Fiscal Compact e svilupparle ulteriormente senza indebolirle”. Non solo: “Vogliamo sviluppare ancora il Mes. Per far fronte a Paesi colpiti da una crisi economica e/o finanziaria, abbiamo bisogno di processi ordinati fino alla procedura di insolvenza per gli Stati”. Ancora: “Il Next Generation Eu è una tantum e temporaneo, non ci sarà mai una unione dei debiti in Europa”. Il programma elettorale della Cdu-Csu, l’unione dei conservatori tedeschi di Angela Merkel, è un concentrato di tutti quei princìpi comunemente ricondotti sotto la denominazione di austerità fiscale che molti in Europa, forse con troppa fretta, pensavano di essersi lasciati alle spalle per sempre, anche dopo la pandemia. Non è così. Martedì il partito della cancelliera oggi guidato da Armin Laschet ha aperto ufficialmente la sua campagna per le elezioni del Bundestag. Il testo del suo programma elenca temi classici del partito di centrodestra, come la sicurezza e la stabilità economica, uniti a impegni politici più moderni e attuali, come la lotta al cambiamento climatico presentata come una grande opportunità per l’economia e per il lavoro. Ma è sul fronte dei rapporti con l’Unione Europea che il partito favorito alle urne del 26 settembre sembra invece ripiombato nel passato, con slogan e affermazioni di principio che ricordano il rigido orientamento dei falchi tedeschi ai tempi della crisi del debito della Grecia. Si parla apertamente di ristrutturazione dei debiti per i Paesi più gravati come quelli del Sud Europa, di un rapido ritorno al consolidamento fiscale da parte di tutti gli Stati Ue, di netto rifiuto verso qualsiasi logica di condivisione dei rischi, di sanzioni certe per chi non rispetta le regole. Un messaggio chiaro: appena sarà passata l&rsq...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli