Italia markets open in 1 hour 28 minutes
  • Dow Jones

    28.308,79
    +113,37 (+0,40%)
     
  • Nasdaq

    11.516,49
    +37,61 (+0,33%)
     
  • Nikkei 225

    23.660,05
    +93,01 (+0,39%)
     
  • EUR/USD

    1,1847
    +0,0018 (+0,15%)
     
  • BTC-EUR

    10.334,56
    +987,17 (+10,56%)
     
  • CMC Crypto 200

    245,88
    +6,96 (+2,91%)
     
  • HANG SENG

    24.771,88
    +202,34 (+0,82%)
     
  • S&P 500

    3.443,12
    +16,20 (+0,47%)
     

Cina, zero contagi e turismo ai livelli pre Covid

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(AP Photo/Ng Han Guan)
(AP Photo/Ng Han Guan)

La Cina, epicentro della pandemia coronavirus non meno di dieci mesi fa, sembra stia riuscendo ad uscire dalla crisi portata dall’emergenza sanitaria. Secondo i dati della Johns Hopkins University, fino al 9 ottobre sono stati registrati 90.728 casi, con 4.739 morti.

VIDEO - Dal Giappone arriva la ramen mask

Da oltre trenta giorni, comunque, nel Paese non si registrano contagi interni ma solo qualche caso importato da cittadini in rientro dall’estero o viaggiatori stranieri. Inoltre i passeggeri in arrivo in Cina devono sottoporsi ad un tampone prima di imbarcarsi, uno all’arrivo e poi devono in ogni caso trascorrere 14 giorni di autoisolamento in albergo, registrandosi su un'app.

VIDEO - Trump: "Prendere il Covid è stata una benedizione di Dio"

E visto che l’andamento dei contagi, anche il turismo si sta riprendendo. La “settimana d’oro”, dall’1 all’8 ottobre, è stata un’occasione per i cinesi per ricominciare a viaggiare. Tanto che la carta China UnionPay, durante i primi tre giorni di ferie, ha registrato un aumento dei suoi pagamenti online pari al 9,6%. Mentre, secondo i dati di Fliggy, l’agenzia di viaggi di Alibaba, le prenotazioni alberghiere a livello nazionale sono aumentate di oltre il 50% su base annua, mentre sia le prenotazioni di biglietti aerei che di siti turistici del 16%.

VIDEO - La Cina festeggia il suo 71esimo anniversario