Italia markets close in 1 hour 29 minutes
  • FTSE MIB

    24.620,56
    -1,16 (-0,00%)
     
  • Dow Jones

    34.096,57
    -333,31 (-0,97%)
     
  • Nasdaq

    11.335,44
    -126,06 (-1,10%)
     
  • Nikkei 225

    27.820,40
    +42,50 (+0,15%)
     
  • Petrolio

    81,78
    +1,80 (+2,25%)
     
  • BTC-EUR

    16.374,77
    +97,32 (+0,60%)
     
  • CMC Crypto 200

    407,97
    -3,25 (-0,79%)
     
  • Oro

    1.798,70
    -10,90 (-0,60%)
     
  • EUR/USD

    1,0521
    -0,0010 (-0,09%)
     
  • S&P 500

    4.025,23
    -46,47 (-1,14%)
     
  • HANG SENG

    19.518,29
    +842,94 (+4,51%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.962,08
    -15,82 (-0,40%)
     
  • EUR/GBP

    0,8617
    +0,0044 (+0,52%)
     
  • EUR/CHF

    0,9894
    +0,0026 (+0,26%)
     
  • EUR/CAD

    1,4187
    +0,0001 (+0,01%)
     

Corte Ue accoglie ricorso Fiat contro ingiunzione pagamento 30 million tasse Lussemburgo

Fiat Chrysler presenta le versioni mild-hybrid dei modelli 500 e Panda

LUSSEMBURGO (Reuters) - La Corte di Giustizia europea ha annullato l'ingiunzione con la quale il Tribunale Ue chiedeva a Fiat Chrysler di pagare 30 milioni di euro di tasse arretrate al Lussemburgo.

"La Corte dichiara che il Tribunale ha erroneamente confermato il sistema di riferimento adottato dalla Commissione ai fini dell'applicazione del principio di libera concorrenza alle società integrate in Lussemburgo, omettendo di tener conto delle norme specifiche che attuano tale principio in detto Stato membro", spiega la Corte di giustizia.

Con una decisione del 2015, la Commissione europea aveva sancito che il Lussemburgo aveva concesso a Fiat Chrysler, poi diventata Stellantis con la fusione con Psa, un vantaggio fiscale sleale, avallando metodi artificiali e complessi che riducevano le imposte della società.

(Francesca Piscioneri, editing Gianluca Semeraro)