Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,97 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,23 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,39 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    48.391,66
    +407,00 (+0,85%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,28 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +16,30 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,2167
    +0,0098 (+0,82%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,81 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8695
    +0,0013 (+0,14%)
     
  • EUR/CHF

    1,0948
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4743
    +0,0081 (+0,55%)
     

Cos’è FINRA, Financial Industry Regulatory Authority: guida

Fabio Carbone
·6 minuto per la lettura

Come investitore, in particolare nei mercati finanziari statunitensi, alcune volte potrebbe essere capitato di leggere articoli che facevano riferimento alla FINRA, ovvero la Financial Industry Regulatory Authority. A dispetto del nome, tuttavia, questa autorità non è governativa, ma autorizzata dal governo degli Stati Uniti ad operare a tutela di tutti coloro i quali partecipano nei mercati finanziari statunitensi.

Cos’è FINRA, quindi, e qual è il suo ruolo all’interno dei mercati di investimenti degli Stati Uniti? Scopriamolo in breve attraverso questo articolo guida che fa parte della serie educational qui su Fxempire.it.

Cos’è FINRA, Financial Industry Regulatory Authority

FINRA è l’autorità indipendente di regolamentazione del settore finanziario statunitense. FINRA nello specifico è una organizzazione non-profit autorizzata dal governo degli Stati Uniti, il cui compito è sovrintendere all’attività delle entità finanziarie USA. L’autorità è stata autorizzata dal Congresso a proteggere gli investitori statunitensi, verificando che le entità finanziarie operino in modo onesto e nel rispetto delle leggi.

In Italia la definiremmo una entità di autoregolamentazione degli operatori del mercato finanziario, autorizzata ad operare mediante una legge di Stato.

Lo scopo è garantire una protezione di base a chi opera nei mercati, perché possa fidarsi del sistema finanziario nel suo insieme contro cattivi attori.

FINRA si assicura che i broker-dealer (entità finanziaria: persona fisica o giuridica) facciano quanto segue:

  • fornire a ciascun investitore una protezione di base;

  • vendono prodotti di valori mobiliari solo dopo averli verificati, e dispongano di licenza e requisiti di qualità;

  • che i fogli informativi e promozionali relativi a prodotti di valori mobiliari siano veritieri e non contengano informazioni fuorvianti e ingannevoli;

  • che i titoli venduti ad un investitore siano adatti al suo profilo e che sia ciò di cui ha bisogno;

  • che l’investitore venga informato adeguatamente sul tipo di prodotto finanziario prima dell’acquisto.

La sua attività di monitoraggio comprende gran parte delle classi di attività: titoli azionari, obbligazioni societarie, futures di azioni e opzioni.

Analisi quotidiane con l’Intelligenza artificiale

La Financial Industry Regulatory Authority supervisiona circa 624 mila broker USA e quotidianamente analizza in media 66,7 miliardi di eventi di mercato, con punte fino a 100 miliardi di eventi.

Per controllare un così alto numero di transazioni quotidiane, l’autorità utilizza hardware per il calcolo parallelo e il cloud computing per automatizzare tutti i processi e conservare l’enorme mole di dati prodotta giornalmente.

Con l’avanzare delle nuove tecnologie digitali, l’autorità di autoregolamentazione si è dotata di tecnologia che fa uso di algoritmi ad intelligenza artificiale, dei big data, del machine learning, per meglio supportare gli investitori, i regolatori, il legislatore e gli altri partecipanti del mercato.

Tutta questa potenza di calcolo e tecnologie all’avanguardia hanno uno scopo ben specifico, rilevare le manipolazioni di mercato, l’abuso di informazioni privilegiate (insider trading) e le violazioni della conformità (compliance breaches).

Leggi anche: Come investire nei Non fungible token (NFT), la nuova nicchia crypto.

FINRA Series 7 e FINRA Series 3

L’autorità è preposta anche alla formazione e alla certificazione delle qualifiche e dei requisiti richiesti dalle autorità di regolamentazione per poter operare nei mercati finanziari statunitensi. FINRA somministra gli esami di qualificazione agli operatori professionali, o supervisiona altre entità che erogano gli esami.

Il Series 7 General Securities Representative Qualification Examination e il Series 3 National Commodities Futures Examination, sono due dei principali esami gestiti da FINRA, ma l’elenco comprende decine di esami il cui obiettivo è garantire che chi li sostiene abbia acquisito le specifiche competenze richieste dal ruolo che intende coprire.

I costi degli esami non sono proibitivi, si va dai 40 USD dell’esame introduttivo ai 350 USD degli esami di specializzazione.

Potrebbe interessarti: London Platinum and Palladium Market (LPPM). Ecco perché dovresti conoscerlo.

Cosa può fare FINRA in caso di violazioni?

Come dicevamo FINRA è una autorità di autoregolamentazione, ciò significa che ha un potere disciplinare nei confronti dei professionisti e delle società finanziarie registrate.

Se una entità viola le regole del settore, FINRA può avviare un procedimento disciplinare e comminare multe.

Nel 2019 ha ordinato la restituzione di 27,9 milioni di dollari agli investitori e imposto sanzioni per un valore totale di 39,5 milioni di dollari, riporta Investopedia.

Oltre al potere sanzionatorio, l’autorità effettua segnalazioni alle agenzie governative, come la SEC, in caso i suoi associati commettano dei reati finanziari, tra cui il reato di insider trading.

Leggi anche: London Bullion Market, il punto riferimento dei metalli preziosi: guida.

BrokerCheck FINRA. Verificare se il Broker USA è autorizzato

Il servizio BrokerCheck FINRA, permette a chiunque di verificare online se una società o un professionista ha i titoli per operare e proporre determinati strumenti finanziari agli investitori statunitensi.

Attraverso lo strumento è sufficiente inserire il nome o il CRD del broker finanziario, e inserire eventualmente la città o il CAP (ZIP code) di residenza del broker-dealer. Il servizio restituisce un’ampia serie di informazioni sul broker, comprese le licenze ottenute, le qualifiche, eventuali azioni disciplinari, ecc.

Le autorità governative che controllano i mercati USA

Le agenzie governative che hanno il potere di controllare i mercati finanziari degli Stati Uniti, sono più di una e qui di seguito le presentiamo in sintesi.

  • Securities and Exchange Commission (SEC): l’autorità protegge gli investitori esposti nei mercati azionari e obbligazionari, regolamenta le Borse statunitensi, si occupa di facilitare la formazione del capitale nel pieno rispetto delle regole. Autorizza o non autorizza l’immissione nei mercati di un titolo mobiliare, rilascia le licenze necessarie ad operare.

  • Commodity Futures Trading Commission (CFTC): la Commissione si occupa della regolamentazione dei mercati dei derivati, in particolare si occupa di fornire regole ai mercati dei futures sulle materie prime a tutti gli operatori coinvolti.

Leggi anche: Metalli rari e minori su cui investire: i migliori per gli investitori.

FINRA per gli investitori

FINRA è preposta alla protezione degli investitori statunitensi, tuttavia nel momento in cui un investitore straniero decide di investire nei mercati USA attraverso un broker-dealer locale, può fare affidamento sull’autorità per ottenere informazioni aggiuntive sul professionista o sulla società.

La sezione dedicata agli investitori, inoltre, è ricca in strumenti e corsi gratuiti aperti a tutti. Le guide della sezione consigliano come scegliere un professionista, i tipi di investimenti esistenti e per i più preparati, sono disponibili topic dedicati agli investimenti avanzati. In definitiva è un’ottima sezione attraverso cui apprendere nozioni qualificate senza spendere un solo euro, o dollaro. Ottimo, in tale direzione, anche il sito www.finrafoundation.org.

Concludendo

FINRA è una autorità di autoregolamentazione autorizzata dal governo degli Stati Uniti, ma non ha lo stesso potere affidato alla SEC e la CFTC, le quali sono agenzie governative. Spesso l’autorità è stata accusata di non essere poi così indipendente dai suoi stessi associati, e di non avere sempre usato in modo incisivo tutto il suo potere sugli operatori che hanno agito male e a danno degli investitori.

Tuttavia l’ente di autoregolamentazione funge da filtro aggiuntivo a protezione degli investitori, infatti, dove non arriva FINRA, ci arrivano SEC e CFTC e le altre agenzie statunitensi preposte al rispetto delle leggi.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: