Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.025,71
    -32,81 (-0,09%)
     
  • Nasdaq

    14.748,41
    +87,83 (+0,60%)
     
  • Nikkei 225

    27.581,66
    -388,56 (-1,39%)
     
  • EUR/USD

    1,1813
    -0,0013 (-0,11%)
     
  • BTC-EUR

    33.579,66
    +997,73 (+3,06%)
     
  • CMC Crypto 200

    931,49
    +1,56 (+0,17%)
     
  • HANG SENG

    25.473,88
    +387,45 (+1,54%)
     
  • S&P 500

    4.404,94
    +3,48 (+0,08%)
     

Cos’è il Net Asset Value (NAV), spiegato semplice

·6 minuto per la lettura

Il Net Asset Value (NAV), è un indicatore economico e finanziario strettamente legato all’indicatore AUM (Asset Under Management), quest’ultimo utilizzato dagli investitori per comprendere l’ampiezza dei fondi dati ingestione da altri investitori ad un fondo o a una società di gestione di asset finanziari.

NAV in una definizione

Sintetizziamo in una definizione il Net Asset Value (NAV):

“Rapporto tra la somma dei valori di mercato delle attività del portafoglio di un fondo comune di investimento e il numero di quote in circolazione” (Fonte: Borsa Italiana).

Con altre parole, il NAV è quel rapporto tra la somma dei valori di mercato degli asset class del portafoglio finanziario di un fondo comune di investimento e il numero di quote di quest’ultimo che sono in circolazione.

Va ancora aggiunto che, secondo un’altra accezione il NAV rappresenta invece il valore patrimoniale netto del fondo.

Cos’è il Net Asset Value (NAV)

Come scritto in apertura di questa guida, verificare la grandezza degli asset in gestione (AUM) da parte di un asset manager non è sufficiente, ma si rende necessario tenere in considerazione anche altri indicatori economici (e non) come l’esperienza e le performance precedenti.

Tra gli altri indicatori che l’investitore in classi di attivo dovrebbe prendere in considerazione quando valuta una compagnia di asset management, quindi, troviamo il Net Asset Value (NAV), in italiano meglio noto come valore dell’attivo netto.

Il NAV rappresenta il prezzo che l’investitore dovrebbe versare per sottoscrivere nuove quote o, in alternativa, rappresenta il prezzo che dovrebbe incassare dal rimborso delle quote di cui è in possesso.

Come si calcola il NAV di un Exchange Traded Fund (ETF)

Per calcolare il valore dell’attivo netto di un Exchange Traded Fund (ETF), si divide il valore di tutte le classi di attività (titoli, beni e liquidità) presenti nel portafoglio del fondo d’investimento, per il numero di quote in circolazione.

Si tenga presente inoltre che il calcolo del NAV presenta delle differenze sulle tempistiche di calcolo.

  • Fondi di tipo aperto. Il calcolo avviene su base quotidiana per i fondi comuni di investimento di tipo aperto.

  • Fondi chiusi. Il calcolo per i tipi di fondi di investimento chiusi avviene invece con una frequenza quasi sempre mensile o comunque meno elevata. In questo secondo caso la minore frequenza di calcolo del valore dell’attivo netto dipende dalla particolarità dei beni oggetto di investimento.

Le funzioni del valore dell’attivo netto (NAV)

Il valore dell’attivo netto (NAV) ha una doppia funzione che riportiamo schematicamente come segue:

  1. rappresenta il prezzo che l’investitore finanziario dovrebbe impiegare per sottoscrivere nuove quote del fondo;

  2. rappresenta il prezzo che il trader dovrebbe incassare dal rimborso delle quote liquidate.

A cosa serve questo indicatore?

Come bene spiega Investopedia, il valore patrimoniale netto è comunemente usato per identificare potenziali opportunità di investimento all’interno di fondi comuni, ETF o indici. Il valore patrimoniale netto si può anche utilizzare per evidenziare le partecipazioni nel proprio portafoglio.

Per investire in una qualsiasi delle attività sopra menzionate (fondi comuni, ETF, indici), è necessario un conto di investimento.

Chi deve calcolare il NAV

Teoricamente qualsiasi entità commerciale o prodotto finanziario che ha a che fare con i concetti contabili di attività e passività può avere un NAV. Nel contesto delle società e delle entità commerciali, la differenza tra le attività e le passività è nota come il patrimonio netto o il valore netto o il capitale della società.

Il NAV degli ETF di Borsa Italiana

Borsa Italiana spa, società proprietaria della Borsa di Milano e parte del Gruppo Euronext, quotidianamente pubblica il Net Asset Value (NAV) del giorno e il Nav degli ultimi 30 giorni di tutti gli ETF quotati sul mercato ETFplus di Piazza Affari.

I dati sono scaricabili come file .txt o in alternativa visionabili da questa pagina dedicata.

Gli interessati possono anche ricevere il flusso dei Nav di tutti gli Etf quotati su Borsa Italiana, ma in questo caso il servizio è a pagamento.

Come calcola il NAV la US SEC

Negli Stati Uniti d’America la US Securities and Exchange Commission (SEC), dedica una pagina al NAV per spiegarne il significato che gli attribuiscono loro e come esso viene calcolato.

Per la SEC il NAV è “il totale delle attività della società meno le sue passività totali”. Quindi lo spiega con un esempio.

Prendiamo una società di investimento che ha titoli e altre attività per un valore totale di 100 milioni di dollari e che ha passività per 10 milioni di dollari, il NAV della società d’investimento sarà di 90 milioni di dollari. E poiché le attività e le passività di una società di investimento cambiano giornalmente, anche il NAV cambierà giornalmente. Il NAV potrebbe infatti essere 90 milioni di dollari un giorno, 100 milioni il giorno successivo e 80 milioni il giorno dopo ancora.

Negli USA i fondi comuni e gli Unit Investment Trust (UIT) devono calcolare il loro NAV almeno una volta durante il giorno di apertura dei mercati, e di solito il calcolo si fa dopo la chiusura delle principali borse americane. Un fondo chiuso, le cui azioni generalmente non sono “rimborsabili” – cioè non devono essere riacquistate dal fondo – non è soggetto a questo requisito.

Come calcolare il NAV di una singola azione

Sempre la SEC ci aiuta a calcolare il NAV per singola azione, un calcolo che risulta essere particolarmente utile all’investitore che possiede quote di un fondo.

Prendiamo una società d’investimento essa calcola il NAV di una singola azione (o il NAV per azione) dividendo il suo NAV totale per il numero di quote in circolazione. Per esempio, se un fondo comune ha un NAV di 100 milioni di dollari e gli investitori possiedono 10 milioni di quote del fondo, il NAV per azione del fondo sarà di 10 dollari. Poiché il NAV per azione si basa sul NAV, e quest’ultimo varia giornalmente, e sul numero di quote detenute dagli investitori, che cambia anch’esso giornalmente, anche il NAV per azione cambierà giornalmente. Negli USA la maggior parte dei fondi comuni di investimento pubblicano i loro NAV per azione sui giornali quotidiani.

Come si calcola il prezzo delle quote dei fondi comuni e degli UIT negli USA

Negli USA l’Investment Company Act del 1940 è la legge che regolamenta il Net Asset Value e il suo funzionamento.

Tale legge specifica che il prezzo delle quote dei fondi comuni e degli UIT tradizionali si basa sul loro NAV. Cioè, il prezzo che gli investitori pagano per acquistare quote di fondi comuni e la maggior parte delle quote di un UIT è il NAV approssimativo per azione, più eventuali commissioni che il fondo impone all’acquisto (come le commissioni di vendita o le commissioni di acquisto). Il prezzo che gli investitori ricevono al momento del riscatto è il NAV approssimativo per quota al momento del riscatto, meno le commissioni che il fondo deduce in quel momento (come le commissioni di vendita differite o le commissioni di riscatto).

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli