Italia markets open in 39 minutes
  • Dow Jones

    34.838,16
    -97,31 (-0,28%)
     
  • Nasdaq

    14.681,07
    +8,39 (+0,06%)
     
  • Nikkei 225

    27.641,83
    -139,19 (-0,50%)
     
  • EUR/USD

    1,1882
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • BTC-EUR

    32.336,54
    -1.350,05 (-4,01%)
     
  • CMC Crypto 200

    932,64
    -28,26 (-2,94%)
     
  • HANG SENG

    26.152,29
    -83,51 (-0,32%)
     
  • S&P 500

    4.387,16
    -8,10 (-0,18%)
     

Cosa succederà al Cambio Euro Dollaro dopo dati USA sul lavoro positivi?

·2 minuto per la lettura

La FED ritiene di anticipare i tempi per attuare una politica monetaria restrittiva alzando i tassi. Ciò ha provocato una generale fuga dall’euro ed un rafforzamento del dollaro USA. Secondo Jane Foley, Strategist Forex di Radobank, il cambio euro dollaro si è fermato sul mercato spot, anticipando una potenziale inversione della tendenza rialzista precedente. Commerzbank ritiene che la stabilità del dollaro USA rimarrà, se i dati macro economici continuano e migliorare e si raffreddi la spirale inflazionistica.

Calendario Giornaliero Cambio Euro Dollaro

Giornata negativa per il cambio euro dollaro che perde lo 0.25% in questo momento. A luglio il sentiment sull’economia tedesca risulta inferiore rispetto all’aspettativa. Il valore segnalato è di 63,3 contro il 75,2 previsto dagli analisti. Buone notizie arrivano dalle vendite al dettaglio mensili europeo con riferimento a maggio.

L’Eurostat registra una variazione positiva del 4,6% rispet al 4,4 previsto. Negli USA il primo indice che risalta agli occhi è l’indice markit PMI composito, pari a 63,7 contro il 63,9 stimato. In peggioramento rispetto al dato precedente è l’indice ISM dei nuovi ordini non manifatturieri per il mese di giugno. Il valore segnato è di 60,4 rispetto al 66,4 previsto e 66,2 del report precedente.

In leggera diminuzione anche il sentiment dei direttori degli acquisti nel terziario, pari a 64,6 rispetto al 64,8. In netto peggioramento il dato dell’indice ISM dell’occupazione non manifatturiera per giugno, pari a 49,3. Si ricorda che il dato precedente era pari a 55,3. Di conseguenza anche l’indice ISM del settore non manifatturiero risulta inferiore sia alla stima che al dato precedente. I valori sono rispettivamente 60,1, 63,5 e 64.

Cambio Euro Dollaro verso il test del supporto a 1.1807

Nel corso della settimana il cambio euro dollaro ha testato la resistenza a 1.1915 senza mai sfondarla. Il prezzo da questo livello sta tornando indietro ed è pronto a testare il minimo registrato nella giornata di venerdì 2 luglio. Dal grafico giornaliero di riesce a carpire la forza del movimento ribassista di questa giornata borsistica.

La rottura del minimo enunciato prima, avvia il fiber a toccare 1.1704, minimo registrato il 31 marzo di quest’anno. Su time frame giornaliero attenti all’RSI che si trova in zona di ipervenduto, coerentemente al movimento che stiamo vedendo in questi ultimi giorni. la rottura del livello 1.1704 potrebbe spingere il prezzo presso un altro livello di Fibonacci a 1.1473.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli