Italia markets open in 1 hour 56 minutes
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    29.408,62
    -254,88 (-0,86%)
     
  • EUR/USD

    1,2028
    -0,0032 (-0,26%)
     
  • BTC-EUR

    40.519,72
    +1.536,86 (+3,94%)
     
  • CMC Crypto 200

    977,55
    -9,10 (-0,92%)
     
  • HANG SENG

    29.034,65
    -417,92 (-1,42%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     

Covid, a Nizza "la situazione è catastrofica"

Primo Piano
·2 minuto per la lettura
(REUTERS/Eric Gaillard)
(REUTERS/Eric Gaillard)

Nizza è al momento uno dei peggiori focolai d'Europa. A lanciare l'allarme il sindaco Christian Estrosi: "La situazione sanitaria è catastrofica. Solo oggi 17 nuovi ricoveri, la rianimazione è vicina alla saturazione, le operazioni vengono deprogrammate". 

I numeri

Nella città della Costa Azzurra, il tasso di incidenza è tre volte più alto che nel resto della Francia: ha quasi raggiunto nei giorni scorsi i 700 casi positivi ogni 100mila abitanti, ovvero più di tre volte la media nazionale (190). Oggi il tasso è di 600 casi ogni 100mila abitanti.

GUARDA ANCHE: Nizza chiusa per lockdown

Le cause

Ma cosa ha scatenato l'impennata dei contagi? In parte, la colpa è dovuta alla variante inglese, che riguarda dal 30 al 50% dei casi nelle Alpi Marittime. Ma le origini del focolaio dipendono anche dalla vocazione turistica della zona. Il sindaco ha detto chiaramente che sono arrivati in Costa Azzurra "troppi turisti tra Natale e Capodanno. Al 20 dicembre avevamo 20 voli al giorno per l'aeroporto internazionale di Nizza. Siamo passati da 20 a 120 voli da Paesi anglosassoni e scandinavi, Emirati Arabi Uniti, Russia ecc. Non potevamo permettercelo". In più, c’è la vicinanza con l’Italia e i tanti viaggi oltre frontiera di francesi che hanno voluto approfittare dei ristoranti e bar rimasti aperti in Liguria. 

"Lockdown parziale" nei prossimi 2 weekend

Ora bisogna correre ai ripari. Dopo due giorni di colloqui, il prefetto delle Alpi Marittime ha annunciato oggi nuove misure restrittive senza precedenti nel dipartimento. E' stato deciso un "lockdown parziale" per i prossimi due fine settimana. Viaggi vietati e spostamenti fortemente limitati. Questa misura entra in vigore da questo venerdì alle 18, fino a lunedì alle 6, per l'area urbana costiera, da Mentone a Théoule. Il prefetto ha inoltre annunciato il "rafforzamento dei controlli alle frontiere" con l'Italia. Per fortuna poi, proprio oggi sono iniziate le vacanze scolastiche invernali che dureranno fino all'8 marzo. Al rientro in classe sono previsti test salivari per tutti gli studenti. 

GUARDA ANCHE: In Francia lezione all'aria aperta