Italia Markets close in 2 hrs 28 mins

Diasorin, da Consiglio di Stato nuovo stop a Technogenetics su test sierologici con San Matteo

·1 minuto per la lettura

MILANO (Reuters) - Nuovo punto a favore di Diasorin in merito al contratto siglato tra la Fondazione Irccs Policlinico San Matteo e la società di diagnostica con sede a Saluggia per lo sviluppo di test sierologici per il Covid-19.

Il Consiglio di Stato, con ordinanza pubblicata oggi, ha respinto la richiesta di Technogenetics di revocare l'ordinanza cautelare con cui i Giudici di Palazzo Spada avevano sospeso l'esecutività della sentenza del Tar Lombardia, che aveva annullato gli effetti del contratto tra DiaSorin e Policlinico San Matteo per la validazione dei test Covid-19.

Secondo una nota emessa da Diasorin, "il Consiglio di Stato ha ritenuto infondata l'istanza di revoca in oggetto per assenza di validi presupposti, così confermando che non sussiste alcun pericolo per la concorrenza né errori nella ordinanza di sospensione dello scorso 16 luglio".

La vicenda risale allo scorso 8 giugno quando il Tar della Lombardia accolse il ricorso della concorrente Technogenetics e annullò il contratto siglato tra la Fondazione Irccs Policlinico San Matteo e Diasorin sui test sierologici per la ricerca nel sangue degli anticorpi dopo una infezione da Covid-19.

Diasorin fece poi ricorso al Consiglio di Stato, che nell'udienza dello scorso 16 luglio, sospese gli effetti della sentenza del Tar.

Il 10 dicembre è stata fissata l'udienza per la discussione nel merito del ricorso presentato da Diasorin.

(Giancarlo Navach, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia)