Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.621,72
    -63,95 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.429,88
    +34,87 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    11.461,50
    -20,95 (-0,18%)
     
  • Nikkei 225

    27.777,90
    -448,18 (-1,59%)
     
  • Petrolio

    80,34
    -0,88 (-1,08%)
     
  • BTC-EUR

    16.085,47
    -162,15 (-1,00%)
     
  • CMC Crypto 200

    404,33
    +2,91 (+0,72%)
     
  • Oro

    1.797,30
    -3,80 (-0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0531
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.071,70
    -4,87 (-0,12%)
     
  • HANG SENG

    18.675,35
    -61,09 (-0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.977,90
    -6,60 (-0,17%)
     
  • EUR/GBP

    0,8573
    -0,0012 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    0,9871
    +0,0010 (+0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,4186
    +0,0060 (+0,43%)
     

Dopo i licenziamenti di Twitter, anche Zuckerberg pianifica tagli

Dopo i licenziamenti di Twitter, anche Zuckerberg pianifica tagli
Dopo i licenziamenti di Twitter, anche Zuckerberg pianifica tagli


Secondo quanto riferito, Meta Platforms Inc (NASDAQ:META) starebbe pianificando di licenziare migliaia di lavoratori nella prossima settimana, in modo simile a quanto fatto da Elon Musk con Twitter pochi giorni fa.

Cosa è successo

L'azienda guidata da Mark Zuckerberg, che ha più di 87.000 dipendenti a fine settembre, potrebbe licenziarne migliaia e ha chiesto al suo personale di annullare i viaggi non essenziali a partire da questa settimana, ha riportato il Wall Street Journal, citando persone che hanno familiarità con la questione.

Meta ha rifiutato di commentare Benzinga e ha indicato una dichiarazione di Zuckerberg nella sua ultima chiamata sugli utili in cui ha affermato che la società concentrerà i suoi investimenti su "un piccolo numero di aree di crescita ad alta priorità" nel 2023.

"Complessivamente, prevediamo di concludere il 2023 con all'incirca le stesse dimensioni o addirittura con un'organizzazione leggermente più piccola di quella che siamo oggi", aveva affermato.

Perché è importante

I licenziamenti, se dovessero aver luogo, sarebbero il primo taglio dell'organico rilevande nei 18 anni di storia di Meta, ha osservato il Journal.

Il CEO di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) Musk, che ha recentemente rilevato Twitter, ha licenziato 3.700 persone, ovvero quasi la metà del personale della società di social media.

A giugno, Meta ha riferito ai dipendenti che stava pianificando di "scaldare la temperatura" sui dipendenti attraverso una gestione più rigorosa delle prestazioni per eliminare i risultati inferiori.

Le azioni di Meta sono scese del 73% finora quest'anno. Secondo i risultati del terzo trimestre, dichiarati a fine ottobre, l'utile per azione era di 1,64 dollari, molto al di sotto della stima di Wall Street di 1,91 dollari, dati di Benzinga.

Movimento dei prezzi

Le azioni Meta hanno chiuso la sessione regolare di venerdì in rialzo del 2,1% a 90,79 dollari, dati di Benzinga Pro.

Leggi anche: Twitter viene citato in giudizio per il piano di licenziamenti

Vuoi fare trading come un professionista? Prova GRATIS la Newsletter Premium 4 in 1 di Benzinga Italia con azioni, breakout, criptovalute e opzioni

Continua a leggere su Benzinga Italia