Italia markets close in 6 hours 30 minutes
  • FTSE MIB

    23.795,64
    +114,07 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    31.802,44
    +306,14 (+0,97%)
     
  • Nasdaq

    12.609,16
    -310,99 (-2,41%)
     
  • Nikkei 225

    29.027,94
    +284,69 (+0,99%)
     
  • Petrolio

    65,29
    +0,24 (+0,37%)
     
  • BTC-EUR

    45.519,62
    +3.321,20 (+7,87%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.093,30
    +69,10 (+6,75%)
     
  • Oro

    1.700,80
    +22,80 (+1,36%)
     
  • EUR/USD

    1,1910
    +0,0058 (+0,49%)
     
  • S&P 500

    3.821,35
    -20,59 (-0,54%)
     
  • HANG SENG

    28.773,23
    +232,40 (+0,81%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.776,78
    +13,54 (+0,36%)
     
  • EUR/GBP

    0,8567
    -0,0002 (-0,03%)
     
  • EUR/CHF

    1,1110
    +0,0019 (+0,17%)
     
  • EUR/CAD

    1,5013
    +0,0019 (+0,13%)
     

Fine Ritracciamento per il Cambio Euro Dollaro?

Angelo Papale
·2 minuto per la lettura

La settimana scorsa, la candela è arrivata su una zona critica per il cambio euro dollaro, cioè in una zona di ritracciamento importante. Quella zona corrisponde perfettamente alla precedente zona laterale avuta fino agli inizi di dicembre dello scorso anno, poi rotta a rialzo con una potente candela verde segnante il +1,33%.

Calendario settimanale fitto per il cambio EUR/USD

Questa mattina, in Germania, c’è stata la comunicazione sull’indice dei prezzi al consumo mensile pari alle aspettative degli operatori dello 0,8%. Il precedente valore era pari a 0,5%, un leggero aumento su base mensile.

Oggi alle 14:00 ci sarà il discorso della Lagarde, attesissimo per cercare di carpire il percorso dell’euro nel prossimo futuro. Negli Usa, alle 16:30 non può mancare la comunicazione sulle scorte di petrolio greggio. Altra importante notizia si avrà negli USA alle ore 20:00 in cui parlerà il presidente della FED Powell. I presidenti della BCE e della FED si trovano a combattere contro un nemico difficile da estirpare, rafforzato dalla pandemia, cioè la grave crisi economica che incombe sulle nostre spalle.

Analisi grafica cambio euro dollaro

Nel marzo del 2020 il cambio euro dollaro tocca un minimo relativo pari a 1.06359. Da quel minimo il cambio balza in alto fino a toccare un massimo di 1.23495 per poi effettuare il ritracciamento. Quest’ultimo sembra andare a terminare proprio sulla parte superiore della precedente fase laterale. La stessa zona corrisponde ad un massimo relativo toccato a settembre del 2017 ed un minimo relativo toccato nel luglio 2012.

La candela di questa settimana ci fa ipotizzare una possibile fine del ritracciamento e l’inizio di un ulteriore impulso rialzista. Un primo possibile obiettivo potrebbe essere 1.23495, livello corrispondente ad un importante zona laterale avuta tra gennaio ed aprile del 2018 con un massimo pari a 1.25557 ed un minimo di 1.21544.

Ma prima di poter operare in qualsiasi modo sul cambio euro dollaro, bisogna attendere una conferma settimanale della fine del ritracciamento, in quanto la candela di oggi, anche essendo positiva, non ci dice niente sullo stato del ritracciamento in corso.

Seguendo i livelli di Fibonacci un’ulteriore zona obiettivo di più lungo termine potrebbe essere tra 1.24029 ed 1.25109, distante circa 280 punti dall’attuale valore del cambio.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: