Italia markets close in 6 hours 35 minutes
  • FTSE MIB

    26.130,61
    +125,21 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.639,79
    +617,75 (+1,82%)
     
  • Nasdaq

    15.381,32
    +127,27 (+0,83%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,20 (+1,00%)
     
  • Petrolio

    68,39
    +1,89 (+2,84%)
     
  • BTC-EUR

    50.208,38
    -332,40 (-0,66%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.446,95
    +8,07 (+0,56%)
     
  • Oro

    1.768,30
    +5,60 (+0,32%)
     
  • EUR/USD

    1,1296
    -0,0010 (-0,09%)
     
  • S&P 500

    4.577,10
    +64,06 (+1,42%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,24 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.119,31
    +11,29 (+0,27%)
     
  • EUR/GBP

    0,8505
    +0,0011 (+0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,0400
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CAD

    1,4487
    +0,0015 (+0,10%)
     

Forex, dollaro stabile vicino a max 16 mesi, flette dollaro neozelandese

·1 minuto per la lettura
Diverse banconote da 100 dollari statunitensi

LONDRA (Reuters) - L'indice del dollaro si mantiene in prossimità dei massimi da 16 mesi dopo la conferma di Jerome Powell alla guida della Fed, che ha rafforzato le aspettative del mercato per un rialzo dei tassi nel 2022.

I mercati valutari negli ultimi mesi sono stati guidati per lo più dalle percezioni sul differente passo delle banche centrali nella riduzione dello stimolo e nel rialzo dei tassi.

A rafforzare il dollaro, segnala l'analista di Monex Europe Ima Sammani, anche il rialzo dei rendimenti dei Treasury nella parte breve della curva, presumibilmente innescato dagli interventi di esponenti Fed tra cui Raphael Bostic, presidente di Fed Atlanta, secondo cui accelerare sulla riduzione degli acquisti di titoli potrebbe dare alla banca centrale Usa più spazio di manovra per alzare i tassi nel 2022.

L'indice del dollaro per lo 0,03% contro un paniere di sei valute.

Il dollaro neozelandese per lo 0,33% nel cross con il biglietto verde.

La Reserve Bank of New Zealand domani dovrebbe alzare i tassi di 25 punti base, ma nelle attese potrebbe arrivare ad alzarli di 50 punti per contrastare le pressioni inflazionistiche.

Il 'kiwi' tuttavia flette rispetto al biglietto verde perché gli investitori si aspettano che i tassi Usa sul segmento breve salgano in attesa del meeting Fed di dicembre più della controparte neozelandese.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli