Italia markets closed
  • Dow Jones

    29.750,90
    +615,91 (+2,11%)
     
  • Nasdaq

    11.074,81
    +245,30 (+2,27%)
     
  • Nikkei 225

    26.173,98
    -397,89 (-1,50%)
     
  • EUR/USD

    0,9730
    +0,0133 (+1,38%)
     
  • BTC-EUR

    20.071,58
    +339,37 (+1,72%)
     
  • CMC Crypto 200

    444,85
    +16,07 (+3,75%)
     
  • HANG SENG

    17.250,88
    -609,43 (-3,41%)
     
  • S&P 500

    3.728,34
    +81,05 (+2,22%)
     

Germania, importatore gas Vng chiede aiuto Stato per crisi energetica

Fiamme di un fornello a gas in una casa a Nizza, in Francia

FRANKFURT (Reuters) - Vng, uno dei maggiori importatori di gas russo della Germania, chiederà aiuto al governo tedesco per continuare a operare e assorbire le perdite accumulate a causa delle ridotte forniture ricevute da Mosca.

Lo ha comunicato la controllante EnBW.

Vng, controllata al 74,21% dalla utility tedesca EnBW, ha due contratti a lungo termine per il gas russo per un volume di 100 terawattora (TWh): uno con Nord Stream 1, la cui maggioranza è detenuta da Gazprom, e l'altro con Gazprom Germania, che è sotto gestione fiduciaria tedesca da aprile.

EnBW ha detto che il danno potenziale totale derivante da questi due contratti si colloca in qualche miliardo di euro.

"Le misure sono dirette ad assorbire le consistenti perdite attualmente accumulate per l'approvvigionamento sostitutivo di gas naturale e a consentire la continuazione delle attività commerciali", ha spiegato EnBW in un comunicato.

"I colloqui in corso tra Vng Ag, i suoi azionisti e il governo federale sulle opzioni per la stabilizzazione della società continuano in parallelo", si legge.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Claudia Cristoferi)