Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.885,97
    +108,21 (+0,31%)
     
  • Nasdaq

    13.445,31
    -306,93 (-2,23%)
     
  • Nikkei 225

    29.518,34
    +160,52 (+0,55%)
     
  • EUR/USD

    1,2148
    -0,0021 (-0,17%)
     
  • BTC-EUR

    46.632,74
    -1.052,86 (-2,21%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.510,96
    -50,34 (-3,22%)
     
  • HANG SENG

    28.595,66
    -14,99 (-0,05%)
     
  • S&P 500

    4.205,14
    -27,46 (-0,65%)
     

Italia, 70-72% elettricità da eolico, fotovoltaico in 2030-Cingolani a stampa

·1 minuto per la lettura
Il parco eolico offshore Walney Extension

MILANO (Reuters) - Nel 2030 il 70-72% di elettricità in Italia dovrà provenire da centrali eoliche o fotovoltaiche per centrare l'obiettivo fissato dall'Unione europea di ridurre le emissioni di Co2 del 55%.

Lo dice il ministro per la Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, in un'intervista a Repubblica, aggiungendo che il 28% restante sarà prodotto con gas naturale e che l'obiettivo verrà raggiunto installando "65-70 gigawatt di energie rinnovabili entro i prossimi dieci anni" contro i 54 gigawatt attuali.

Dei 59 miliardi previsti nel Pnrr "circa 5 miliardi saranno dedicati ad agricoltura ed economia circolare, 15 alla tutela dei territori e delle risorse idriche, 15 all'efficienza energetica degli edifici e quasi 24 alla transizione energetica e alla mobilità sostenibile", dice Cingolani.

(in redazione a Milano Gianluca Semeraro)