Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.565,41
    -317,06 (-1,18%)
     
  • Dow Jones

    34.725,47
    +564,69 (+1,65%)
     
  • Nasdaq

    13.770,57
    +417,79 (+3,13%)
     
  • Nikkei 225

    26.717,34
    +547,04 (+2,09%)
     
  • Petrolio

    87,29
    +0,68 (+0,79%)
     
  • BTC-EUR

    33.935,91
    +1.097,78 (+3,34%)
     
  • CMC Crypto 200

    863,83
    +21,37 (+2,54%)
     
  • Oro

    1.792,30
    -2,70 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1152
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.431,85
    +105,34 (+2,43%)
     
  • HANG SENG

    23.550,08
    -256,92 (-1,08%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.136,91
    -48,06 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8320
    -0,0008 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,0375
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4232
    +0,0044 (+0,31%)
     

L’Euro Dollaro si Rafforza da un Dollaro Americano Debole dopo l’NFP, Inizia la Salita?

·2 minuto per la lettura

Il prezzo dell’euro dollaro ha chiuso la giornata di venerdì con un guadagno di mezzo punto percentuale venerdì dopo che il dollaro americano è stato messo sotto pressione dopo la pubblicazione del rapporto NFP. Le buste paga non agricole hanno mancato le stime del 50% rispetto alle previsioni (199k invece dei 450k previsti per dicembre), mentre il tasso di disoccupazione è sceso al 3,9% invece del 4,1% previsto e la retribuzione oraria ha battuto le previsioni (aumento dello 0,6%).

Nonostante i dati negativi, la FED vuole comunque aumentare i tassi nella prossima riunione di marzo e diversi analisti scommettono che addirittura per 4 rialzi quest’anno. Tutto questo però va in contrasto con la Banca Centrale Europea, la quale non sembra abbia la minima intenzione di alzare nel breve termine i propri tassi.

Continua la fase di indecisione dell’indice DXY

La lateralità del fiber è soprattutto influenzata dall’andamento laterale dell’indice DXY, il future del dollaro americano.

Ben evidente nel grafico precedente la fase di lateralità del future del dollaro USA da ben 8 settimane, nei pressi del livello annuale 95,933. Probabilmente l’euro dollaro avrà la spinta necessaria per qualsiasi direzione solamente quando il future deciderà una direzione da intraprendere, forse già con il primo dato IPC USA dell’anno si avrà qualche stimolo.

Analisi Tecno-grafica e previsioni euro dollaro

Come anticipato, la direzione del cambio euro dollaro ancora non è ben definita ma dal punto di vista tecno-grafico il medio/lungo termine secondo lo studio delle Onde di Elliott è rialzista.

Come ampiamente trattato nelle ultime settimane, il momento perfetto per il rialzo è una conferma settimanale del fiber al di sopra sia del triangolo di compressione e del target intermedio 1,1363.

DI seguito gli obiettivi sia di breve che di medio/lungo termine:
– breve termine: 1,1655;
– medio termine: 1,1880 – 1,2005 – 1,2083;
– lungo termine: 1,2243 – 1,2329 – 1,2476.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli