Italia Markets closed

L'idea italiana dei cocktail in bustina che vale 1 milione di euro

I cocktail di Nio sono contenuti in una confezione simile a quella di un cd, dove c’è il cocktail liquido, pronto da versare. (Credits – Instagram)

Prepararsi un cocktail a casa anche senza avere un bar ricco di liquori e senza essere capaci di mixare nel modo migliore i vari ingredienti? Qualcosa di difficile, ma qualcosa che molti vorrebbero per le serata in cui si deve restare in casa e non si può andare al bar. Ma ora grazie a una start-up italiana bersi un cocktail sul divano è diventato facile.

Grazie a Nio, cioè Needs Ice Only, “basta solo il ghiaccio”. I cocktail di Nio sono contenuti in una confezione simile a quella di un cd, dove c’è il cocktail liquido, pronto da versare. Costano dai 4,50 l’uno e si trovano anche in pacchetti combinati. Si comprano online dalla piattaforma di ecommerce, ma i fondatori stanno già pensando a negozi monomarca di proprietà e in franchising.

Ma come nasce Nio? Lo spiega il fondatore, Luca Quagliano, che racconta come “ci siamo resi conto che la maggior parte delle persone non ha gli ingredienti o le capacità per fare un cocktail a casa”. E da qui l’idea dei cocktail già pronti e comodi da preparare. Ottimi per le serata tranquille a casa, ma non solo, perché i clienti di Nio sono anche altri.

Perché le bustine di cocktail già pronti, dove “basta solo il ghiaccio”, stanno già prendendo piede nei ristoranti che non hanno un barman, negli hotel per metterli nelle camere con il minibar, ma anche – o forse soprattutto – sono richieste da agenzie di eventi e catering. Molte bustine servono come strumento di marketing.

La produzione di Nio Cocktails è partita a novembre 2017, ma già dopo i primi mesi di vendita e in base agli accordi già stipulati – appunto – con alberghi, ristoranti e agenzie la startup prevede di superare il milione di fatturato nel 2018, ma “molto dipende dall’estero, se riusciamo a firmare accordi con gli Usa potremmo arrivare a cifre molto superiori”.