Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.352,46
    +151,02 (+0,68%)
     
  • Dow Jones

    29.910,37
    +37,90 (+0,13%)
     
  • Nasdaq

    12.205,85
    +111,44 (+0,92%)
     
  • Nikkei 225

    26.644,71
    +107,40 (+0,40%)
     
  • Petrolio

    45,53
    -0,18 (-0,39%)
     
  • BTC-EUR

    14.058,54
    +16,95 (+0,12%)
     
  • CMC Crypto 200

    329,03
    -8,47 (-2,51%)
     
  • Oro

    1.781,90
    -23,60 (-1,31%)
     
  • EUR/USD

    1,1963
    +0,0050 (+0,42%)
     
  • S&P 500

    3.638,35
    +8,70 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    26.894,68
    +75,23 (+0,28%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.527,79
    +16,85 (+0,48%)
     
  • EUR/GBP

    0,8988
    +0,0072 (+0,81%)
     
  • EUR/CHF

    1,0818
    +0,0021 (+0,20%)
     
  • EUR/CAD

    1,5529
    +0,0027 (+0,18%)
     

Nexi, fusioni con Sia e Nets per avere scala, vede 300 mln investimenti annui - AD

·1 minuto per la lettura
Logo del gruppo dei pagamenti Nexi davanti alla sede di Milano
Logo del gruppo dei pagamenti Nexi davanti alla sede di Milano

MILANO (Reuters) - Le operazioni annunciate da Nexi con l'italiana Sia e la danese Nets sono importanti perchè danno al gruppo una certa scala a livello nazionale ed europeo e permetteranno 300 milioni di investimenti annui.

E' quanto spiegato dall'amminsitratore delegato di Nexi Paolo Bertoluzzo nel suo intervento al Salone dei pagamenti 2020.

"Nel mondo dei pagamenti digitali serve una forte specializzazione e capacità di fare investimenti e questo richiede di avere scala a livello nazionale ma anche internazionale", ha risposto Bertoluzzo a una domanda sul valore strategico dell'annunciata fusione con Sia.

L'AD di Nexi ha ribadito l'importanza della scala, sia sul fronte dell'innovazione che dell'offerta di prodotti sicuri, anche nel commentare l'operazione annunciata con Nets.

"Se guardiamo avanti, fra 5-10 anni, avremo 2-3 grandi player paneuropei ... e noi assieme a Nets e Sia vogliamo che una di queste piattaforme sia italiana", ha aggiunto Bertoluzzo.

Bertoluzzo ha quindi spiegato che il gruppo che nascerà dalla fusione tra Nexi, Nets e Sia avrà una capacità di investimenti di 300 milioni l'anno.

Nel corso del suo intervento, il numero uno di Nexi ha spiegato che con lo scoppio dell'epidemia di Covid-19 in Italia e il seguente lockdown i volumi dei pagamenti digitali sono crollati del 50-60%, poi c'è stata una risalita abbastanza rapida per tornare ai livelli dello scorso anno a luglio e registrare un miglioramento in agosto. Da fine settembre si è invece registrata una nuova debolezza.

(Elisa Anzolin, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia)