Italia markets close in 5 hours 4 minutes
  • FTSE MIB

    24.389,95
    -50,93 (-0,21%)
     
  • Dow Jones

    33.849,46
    -497,57 (-1,45%)
     
  • Nasdaq

    11.049,50
    -176,86 (-1,58%)
     
  • Nikkei 225

    28.027,84
    -134,99 (-0,48%)
     
  • Petrolio

    79,23
    +1,99 (+2,58%)
     
  • BTC-EUR

    15.925,70
    +177,69 (+1,13%)
     
  • CMC Crypto 200

    390,42
    +10,13 (+2,66%)
     
  • Oro

    1.768,90
    +13,60 (+0,77%)
     
  • EUR/USD

    1,0373
    +0,0029 (+0,28%)
     
  • S&P 500

    3.963,94
    -62,18 (-1,54%)
     
  • HANG SENG

    18.204,68
    +906,74 (+5,24%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.940,11
    +4,60 (+0,12%)
     
  • EUR/GBP

    0,8648
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    0,9843
    +0,0030 (+0,31%)
     
  • EUR/CAD

    1,3950
    +0,0001 (+0,01%)
     

Poste, utile netto trim3 +15%, guidance Ebit 2022 rivista al rialzo

Il logo Poste Italiane presso una filiale a Roma

ROMA (Reuters) - Poste Italiane ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto in crescita del 15% e ha rivisto al rialzo la guidance relativa all'Ebit 2022 a 2,3 miliardi, pari a oltre il doppio del livello raggiunto nel 2017.

"Ora ci aspettiamo che l'utile operativo raggiunga per il 2022 2,3 miliardi di euro, rispetto al nostro obiettivo originario di 2 miliardi, riflettendo la solida performance da inizio anno e consentendo la distribuzione di un acconto sul dividendo di 0,21 euro per azione", commenta l'AD e direttore generale Matteo Del Fante nella nota sui risultati.

L'utile netto è stato pari a 461 milioni di euro nel periodo luglio-settembre e a 1,4 miliardi - in crescita del 21,4% - nei primi nove mesi dell'anno.

I ricavi nel terzo trimestre sono aumentati del 4,3% su anno a 2,9 miliardi, "con un mix sottostante positivo in tutte le business unit". Nei primi nove mesi l'aumento è stato del 3,6% a 8,7 miliardi.

L'Ebit del terzo trimestre è pari a 663 milioni con una crescita del 17% su base annua (+27,2% nei nove mesi a 2,1 miliardi), "al di sopra dell'obiettivo previsto nella guidance iniziale per l'intero esercizio 2022, con contributi positivi da tutti i settori".

Il pagamento dell'acconto sul dividendo è previsto il 23 novembre.

Del Fante aggiunge che "la valorizzazione di Lis all'interno del Gruppo è già in corso, con l'obiettivo di consolidare la leadership di PostePay nel business dei pagamenti e accelerando la strategia omnicanale".

(Antonella Cinelli, editing Sabina Suzzi)