Italia markets close in 3 hours 4 minutes
  • FTSE MIB

    21.804,74
    -283,62 (-1,28%)
     
  • Dow Jones

    30.996,98
    -179,02 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    13.543,06
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    28.822,29
    +190,84 (+0,67%)
     
  • Petrolio

    52,20
    -0,07 (-0,13%)
     
  • BTC-EUR

    28.322,89
    +833,17 (+3,03%)
     
  • CMC Crypto 200

    692,56
    +15,66 (+2,31%)
     
  • Oro

    1.865,20
    +9,00 (+0,48%)
     
  • EUR/USD

    1,2157
    -0,0018 (-0,15%)
     
  • S&P 500

    3.841,47
    -11,60 (-0,30%)
     
  • HANG SENG

    30.159,01
    +711,16 (+2,41%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.553,75
    -48,66 (-1,35%)
     
  • EUR/GBP

    0,8872
    -0,0020 (-0,22%)
     
  • EUR/CHF

    1,0770
    -0,0000 (-0,00%)
     
  • EUR/CAD

    1,5452
    -0,0047 (-0,30%)
     

Previsioni giornaliere EUR/USD – L’Euro è per lo più piatto rispetto al dollaro USA

Vladimir Zernov
·2 minuto per la lettura

Video EUR/USD 08.01.2021.

Il supporto a 1,2250 rimane forte

L’EUR/USD sta cercando di stabilirsi al di sopra del livello di resistenza più vicino a 1,2250 mentre il dollaro USA rimane per lo più piatto rispetto a un ampio paniere di valute.

L’indice del dollaro USA è riuscito a stabilirsi al di sopra della resistenza a 89,75 e sta cercando di superare il livello di resistenza successivo a 90. Se l’indice del dollaro USA si stabilizza al di sopra del livello di 90, si muoverà verso l’EMA 20 a 90,15, che sarà ribassista per EUR/USD.

Ieri, l’UE ha riferito che le vendite al dettaglio nell’area dell’euro sono diminuite del 6,1% mese su mese a novembre rispetto al consenso degli analisti che richiedeva un calo del 3,4%. Su base annua, le vendite al dettaglio sono diminuite del 2,9%. La seconda ondata del virus ha esercitato una pressione significativa sulle vendite al dettaglio in Europa e resta da vedere se la situazione è migliorata a dicembre.

Non sorprende che la debole attività dei consumatori abbia esercitato pressioni sui prezzi e il tasso di inflazione nell’ area dell’euro a dicembre è stato -0,3% su base annua.

Oggi, gli operatori del mercato dei cambi avranno la possibilità di dare un’occhiata ai dati sulla disoccupazione degli Stati Uniti e dell’UE. Gli analisti prevedono che il tasso di disoccupazione nell’ area dell’Euro sia aumentato dall’8,4% di ottobre all’8,5% di novembre.

Negli Stati Uniti, il tasso di disoccupazione dovrebbe crescere dal 6,7% a novembre al 6,8% a dicembre, mentre il rapporto sui Salari non agricoli dovrebbe mostrare che l’economia ha aggiunto 71.000 posti di lavoro a dicembre.

Analisi Tecnica

La coppia EUR/USD ha tentato di stabilirsi al di sotto del supporto a 1,2250 ma non è riuscita a sviluppare un sufficiente slancio al ribasso. Nel caso in cui la coppia EUR/USD riesca a stabilirsi al di sotto di questo livello, si dirigerà verso il supporto successivo che si trova all’EMA 20 a 1,2225.

Un test di successo del supporto a 1,2225 aprirà la strada al test del prossimo livello di supporto a 1,2175.

Sul lato positivo, il livello di resistenza significativo più vicino per EUR/USD si trova a 1,2280. Nel caso in cui la coppia EUR/USD si stabilisca al di sopra di questo livello, si dirigerà verso la prossima resistenza a 1,2310.

Se la coppia EUR/USD supera 1,2310, si dirigerà verso la resistenza a 1,2325. Un movimento al di sopra di questo livello spingerà la coppia EUR/USD verso i recenti massimi a 1,2350.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: