Italia markets open in 8 hours 40 minutes
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,72 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,83 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,17 (+1,00%)
     
  • EUR/USD

    1,1307
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • BTC-EUR

    43.705,04
    -203,55 (-0,46%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,14
    -74,62 (-5,18%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,21 (-0,09%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     

Previsioni Petrolio Greggio e Gas Naturale: Ritracciamenti e Recuperi, ma i Trend Restano Rialzisti

·3 minuto per la lettura

Il petrolio greggio WTI ha in parte rallentato la sua corsa, scivolando dai massimi relativi verso gli 84 dollari al barile. Il trend resta chiaramente rialzista, ma l’allontanamento dagli 85 dollari potrebbe significare l’inizio di un fase di ritracciamento più o meno spiccata. Il gas naturale, invece, si è riportato al rialzo verso 5,7545, dopo un netto rialzo che aveva persino raggiunto l’area di ipercomprato a 6 dollari.

Stamattina, alle ore 8:30, il prezzo del petrolio greggio texano si trova a 84,2 dollari al barile mentre il prezzo del gas naturale segna 5,7555 dollari.

Previsioni sul prezzo del petrolio greggio e del gas naturale

Il prezzo del petrolio greggio WTI sta facendo i conti innanzitutto con la reazione del mercato al calo sotto 85 dollari, stazionando in un baricentro molto delicato, ovvero l’attuale area di prezzo di 84,155 dollari che potrebbe contenere i ribassi.

Qualora questo supporto attuale dovesse essere infranto, allora il prezzo del petrolio greggio potrebbe contrarsi verso l’area di 83,5 dollari e poi eventualmente puntare agli 80,8 dollari, ultimo supporto di rilievo. Un calo oltre questo valore indicherebbe il possibile inizio di un’inversione di tendenza in grado di spingere il petrolio texano nuovamente verso i 77/78 dollari.

Invece, al rialzo il prezzo potrebbe tentare di riprendere quota riportandosi intorno agli 85 dollari per poi riagganciare la resistenza intermedia di 85,5 dollari.

Passando invece al gas naturale, il livello di prezzo attuale a 5,73 dollari indica il proseguimento del recupero dai recenti minimi mensili a 5,07.

Il recupero avrà probabilmente come primo traguardo il ritorno all’area di ipercomprato sopra i 6 dollari con aspettative di rialzo anche fino al livello di 6,4 dollari.

Una nuova correzione sotto il valore attuale e soprattutto al di sotto del livello di prezzo di 5,5 dollari potrebbe indicare la ripresa del ritracciamento con obiettivo nuovamente rappresentato dal minimo di 5 dollari circa.

Il calendario economico della settimana

Oggi la settimana continua con la fiducia dei consumatori secondo l’indice GfK in Germania, la fiducia dei consumatori in Francia e le scorte di petrolio greggio da parte, questa volta, dell’EIA statunitense.

Giovedì, invece, è il turno delle vendite al dettaglio giapponesi, a cui si affianca il tasso di disoccupazione aggiornato in Germania e i dati sulla fiducia dei consumatori e delle aziende in Italia, attese entrambe in lieve calo.

Il sentiment economico giungerà anche dall’Eurozona, insieme alle decisioni della BCE sul tasso d’interesse, che con tutta probabilità resterà immutato.

Infine, venerdì attenzione al tasso di disoccupazione in Giappone e alla sua produzione industriale a cui si affiancheranno i dati parziali sull’andamento del PIL in Italia e Germania e anche a livello dell’Eurozona.

Sempre dall’Eurozona, occhi puntati in mattinata sull’aggiornamento dell’inflazione.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli