Italia markets closed
  • Dow Jones

    30.987,11
    +27,11 (+0,09%)
     
  • Nasdaq

    13.657,87
    +21,88 (+0,16%)
     
  • Nikkei 225

    28.546,18
    -276,11 (-0,96%)
     
  • EUR/USD

    1,2170
    +0,0025 (+0,21%)
     
  • BTC-EUR

    26.486,48
    +99,49 (+0,38%)
     
  • CMC Crypto 200

    651,19
    +3,87 (+0,60%)
     
  • HANG SENG

    29.391,26
    -767,75 (-2,55%)
     
  • S&P 500

    3.857,38
    +2,02 (+0,05%)
     

Previsioni su Oro, Petrolio e Gas Naturale: Il Greggio Frena la sua Corsa, Oro a 1900 Dollari

Alberto Ferrante
·3 minuto per la lettura

Il prezzo del petrolio greggio nel corso della scorsa settimana ha continuato il suo rally, con il Wti sulla soglia dei 50 dollari al barile, una resistenza sicuramente difficile da abbattere. Il Brent aveva invece superato i 52 dollari e ha continuato a correre fino a quota 52,3 dollari al barile.

Nell’apertura di oggi, però, il prezzo è tornato a ritirarsi e attualmente il Wti è scambiato a 47,6 dollari e il Brent a 50,6 dollari.

Il gas naturale ha mostrato invece delle performances molto più incerte, con il prezzo che solo nella fine della settimana scorsa ha raggiunto nuovamente i 2,7 dollari.

Infine, il prezzo dell’oro è cresciuto fino ai 1880 dollari e si avvicina ormai ai 1900 dollari l’oncia.

Previsioni Generiche per la Settimana

Nella settimana che si apre quest’oggi, il prezzo dell’oro potrà continuare a crescere per tentare di superare la soglia di resistenza psicologica fissata a 1900 dollari, appena approcciata.

I tentativi passati non sono stati particolarmente fruttuosi, ma dopo una breve fase di consolidamento questa potrebbe essere la volta buona.

Per il petrolio Wti e Brent occorre invece attendere ulteriori movimenti quest’oggi, per comprendere se la tendenza è definitivamente al ribasso o se l’inciampo di stamattina possa essere riscattato da un nuovo rally nel corso della giornata.

Chiaramente, anche questa settimana sarà necessario monitorare i dati sulle scorte statunitensi e sulle importazioni.

Infine, il gas naturale potrebbe restare stabile intorno ai 2,7 dollari, ma questa fascia di resistenza ha spesso anticipato una retromarcia fin sotto i 2,6 dollari. Non è comunque da escludere nemmeno un consolidamento prima di un altro rialzo che possa spingere il prezzo lentamente verso i 3 dollari.

Il Calendario Economico dell’Eurozona

La nuova settimana dei mercati inizia quest’oggi con pochi dati rilevanti, come il saldo della bilancia commerciale non-UE dell’Italia e diversi indicatori a livello europeo, come quello sullo stato di salute delle imprese e sul sentiment del settore dei servizi e del settore industriale. Inoltre, si conosceranno gli aggiornamenti di Dicembre 2020 sulla fiducia dei consumatori.

Nella giornata di domani, invece, si conosceranno le partite correnti e il PIL trimestrale del Regno Unito, insieme ai prestiti netti al settore pubblico e agli investimenti aziendali del terzo trimestre dell’anno.

Dagli Stati Uniti, invece, giungeranno i dati sul PIL, l’indice dei prezzi principali e le spese per consumi reali del terzo trimestre, tutti dati che forniranno una prospettiva sull’impatto della seconda ondata di contagi da Coronavirus.

Inoltre, saranno comunicate le vendite di abitazioni esistenti e si attenderà nel pomeriggio, ore 16:00 italiane, l’indice Richmond dei servizi.

Mercoledì 23 Dicembre 2020 si attendono i verbali della riunione sulla politica monetaria della Bank of Japan.

Diversi anche i dati europei, come l’indice dei prezzi all’importazione tedesco, l’IPP francese, il PIL spagnolo e il livello di fiducia delle aziende e dei consumatori italiani a Dicembre 2020.

Il mercoledì sarà come sempre la giornata degli aggiornamenti settimanali sulle richieste di sussidi di disoccupazione e sulle scorte di petrolio greggio negli  Stati Uniti.

Il 24 Dicembre 2020 sarà chiaramente una giornata meno ricca di market movers, ma si segnalano i dati statunitensi sugli ordinativi di beni durevoli e sulle scorte di gas naturale.

Stesso discorso per la giornata di Natale, in cui i dati principali saranno quelli del Giappone, con l’indice dei costi dei servizi alle imprese, le vendite al dettaglio, il tasso di disoccupazione e il discorso del Governatore della Bank of Japan, Haruhiko Kuroda.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: