Italia markets close in 5 hours 19 minutes
  • FTSE MIB

    21.519,03
    +164,38 (+0,77%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,86 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,14 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    26.153,81
    +218,19 (+0,84%)
     
  • Petrolio

    107,96
    -0,47 (-0,43%)
     
  • BTC-EUR

    18.580,37
    +205,23 (+1,12%)
     
  • CMC Crypto 200

    418,76
    -1,38 (-0,33%)
     
  • Oro

    1.806,70
    +5,20 (+0,29%)
     
  • EUR/USD

    1,0447
    +0,0021 (+0,20%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.830,35
    -29,44 (-0,13%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.474,39
    +26,08 (+0,76%)
     
  • EUR/GBP

    0,8609
    -0,0013 (-0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0019
    +0,0016 (+0,16%)
     
  • EUR/CAD

    1,3420
    -0,0014 (-0,10%)
     

Prezzi Crypto: ApeCoin (APE) Trova i Supporti Dopo un -81%. Occasione in Vista?

Da quando ApeCoin (APE) ha raggiunto il suo massimo storico lo scorso 29 aprile, toccando quota 27.51 contro dollaro americano, la sua tendenza è stata dominata dalle vendite fino a raggiungimento di minimi a $ 5.1 il giorno 11 maggio. Vogliamo approfondire il quadro tecnico relativo a questa altcoin basandoci sull’analisi odierna pubblicata dall’esperto di valute digitali Yash Majithia, rilanciata nel pomeriggio da AmbCrypto.

Prezzi in Zona di Maggiore Liquidità

In base a quanto riporta l’esperto, la fascia di prezzo ove APE si trova ad oscillare in queste ore – fra $ 6.01 e $ 6.29 – è contraddistinta dalla presenza di una liquidità relativamente elevata. “E’ probabile che ApeCoin possa stabilizzarsi ancora 1-2 sedute nell’area fra $ 6-7 prima di assumere nuovamente una tendenza”, scrive Majithia.

Teniamo inoltre presente che la crypto è giunta a ridosso dei valori odierni al culmine di un’accelerazione delle vendite, che ha visto i prezzi calare di oltre il 9% solo nelle ultime 24 ore. “Il fatto è che APE, dalla fine di aprile in poi, ha costantemente registrato su grafici settimanali massimi consecutivi decrescenti”, prosegue Majithia. “Dopo un 81% di flessione dal picco storico, ci si aspettava che potesse finalmente scattare una reazione visto l’avvicinamento alla soglia psicologica dei 5 dollari. Assistiamo invece in queste ore ad una ripresa relativamente lenta dei prezzi sul grafico”.

Indicazioni Contrastanti dagli Oscillatori

Il dato tecnico essenziale è che il mercato si trova comunque nella regione tecnica di probabile rimbalzo individuata dal POC fra $ 6.00-6.20. Ricordiamo che il POC (Point of Control) è uno strumento che consente di individuare il livello di prezzo su cui il mercato si è trattenuto più a lungo in una determinata unità di tempo.

L’area fra $ 6.00/6.20 risulta essere quella ove si è registrato il maggior numero di scambi nelle ultime 2 giornate, indicando una forte attività degli operatori su tali prezzi. Il dato è tuttavia contrastato dalle indicazioni che giungono dalle medie mobili, in particolare quella a 20 periodi su grafico orario, tuttora posizionata in funzione di resistenza a $ 6.48/6.50, e quindi favorevole alla prosecuzione delle vendite.

Occhio alla Resistenza (e a BTC)

“Sarebbe necessaria una secca ripresa sopra alla soglia dei 6.5 dollari per consentire ai rialzisti di riprendere il controllo nel breve periodo”, specifica Majithia, “ma guardando all’attuale scarsità di volumi in acquisto pare più probabile che APE rimanga ancora stretto fra la resistenza ed il POC fin al termine della settimana”.

A conferma di ciò, aggiungiamo che il Relative Strength Index, misuratore di forza del trend, è tuttora ancorato sotto alla linea neutra dei 50, per cui non ci sono indicazioni di imminente superamento della resistenza a $ 6.40/6.50. Riassumendo, l’opinione di Majithia è che “i traders dovrebbero tenere sott’occhio quella resistenza e reagire entrando in posizione solo dopo l’eventuale superamento della medesima.

Soprattutto, infine, conviene in questo momento tener conto delle dinamiche che si stanno sviluppando nel complesso dell’intero mercato crypto, in particolare su Bitcoin che agisce spesso da apripista per i movimenti delle valute minori. Inutile aspettarsi una rottura rialzista da parte di APE se prima non si sarà sviluppato un nuovo allungo su BTC”.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli