Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.290,08
    -354,38 (-1,90%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8623
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0002
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

Prezzi Crypto: Cardano (ADA) Verso un Nuovo Test dei Minimi di Maggio

I prezzi del Cardano (ADA) si avviano a concludere una settimana poco direzionale nel confronto con il dollaro americano, durante la quale si sono finora sviluppati ripetuti cambi di tendenza (=stabilizzazione) nell’area fra 0.5688 e 0.4328.

Il dato tecnico essenziale è che, ad oggi, ancora non si sono formate indicazioni chiare di interruzione della tendenza ribassista che scende dai massimi storici di agosto 2021, quota $ 3.1037, nonostante il mercato abbia smesso di toccare nuovi minimi da oltre 5 settimane.

ADA Non Segna Minimi da 5 Settimane

Cardano pare infatti aver “toccato il fondo” il 12 maggio scorso quando, in contemporanea con la franata dell’intero mercato crypto, furono raggiunti minimi a $ 0.3909. Da tale livello era in seguito scattata una decisa reazione che, nelle 20 giornate successive, sarebbe sfociata nel raggiungimento di massimi relativi a $ 0.6992, con un brillante +78.86% di guadagno complessivo.

I rialzisti sono tornati a battere in ritirata subito dopo il raggiungimento di quest’ultimo massimo, il giorno 31 maggio, in quanto nelle settimane successive si è registrato un nuovo arretramento del -38% circa fino a 0.4328. Quando sono le 18.19 CET di venerdì 17 giugno, ADA viene passato di mano contro USD a 0.4900, in aumento del +3.07% su base giornaliera.

Quadro Tecnico per ADA vs Dollaro USA

Le oscillazioni altalenanti degli ultimi giorni hanno lasciato traccia di sé su grafico a 30 minuti, favorendo la formazione di resistenze di breve periodo (=prossime 1-3 giornate) a $ 0.5090/5140 e $ 0.5480/5535.

Ci sono buone probabilità che i venditori siano attualmente concentrati in corrispondenza di tali resistenze, che quindi costituiranno punti di probabile ripiegamento in caso di nuovi recuperi. Le proiezioni sono tuttora caratterizzate da un’inclinazione ribassista, che punta ad un nuovo test della zona dei minimi di metà maggio. Per la precisione, gli obiettivi sono attualmente posizionati a $ 0.4160 e $ 0.3980/3995.

Quest’ultimo livello è posto in coincidenza con la parte superiore di un’ampia area di supporto di lungo periodo. Dopo il suo raggiungimento sarà quindi opportuno attendere indicazioni dai prezzi prima di aggiornare l’analisi, in quanto potrebbero verificarsi le condizioni per l’avvio di un ampio recupero.

Lo scenario descritto verrebbe annullato dall’eventuale rottura della resistenza principale, mediante una chiusura su grafico a 30 minuti superiore a $ 0.5535.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli