Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.240,91
    -249,16 (-0,79%)
     
  • Nasdaq

    11.394,74
    -23,42 (-0,21%)
     
  • Nikkei 225

    26.402,84
    -508,36 (-1,89%)
     
  • EUR/USD

    1,0599
    +0,0133 (+1,27%)
     
  • BTC-EUR

    28.350,98
    +738,98 (+2,68%)
     
  • CMC Crypto 200

    668,85
    +16,62 (+2,55%)
     
  • HANG SENG

    20.120,68
    -523,62 (-2,54%)
     
  • S&P 500

    3.899,80
    -23,88 (-0,61%)
     

Prezzo Oro in Recupero Dopo le Notizie della Fed: Si Ritorna sui 1900$

Il prezzo dell’oro è riuscito nuovamente a riprendere quota dopo un calo vicino al supporto intermedio di 1850 dollari, che era stato previsto nel corso dell’ultima analisi sull’asset. Nelle ultime ore, il metallo prezioso è riuscito però a rimbalzare nuovamente e al momento della scrittura, stamattina, sta testando la resistenza di 1900 dollari l’oncia.

Questo livello di prezzo rappresenta ancora, a tutti gli effetti, il baricentro delle quotazioni per l’oro. Infatti, in caso di superamento il metallo prezioso potrebbe tentare di raggiungere anche le resistenze intermedie successive tra i 1950 e i 2000 dollari. Di contro, un nuovo allontanamento dai 1900 dollari potrebbe agevolare un secondo break-out ribassista.

Previsioni sul prezzo dell’oro

Il prezzo dell’oro ha ripreso a crescere dopo che la Fed ha alzato i tassi sui Fed Funds dello 0,5% (portandoli dunque tra 0,75% e 1%) annunciando però che non si sta considerando un rialzo ulteriore dello 0,75%.

L’incremento iniziale era già stato digerito dal mercato, mentre i timori erano di un secondo aumento che, a quanto pare, non avverrà nel breve termine. Ciò ha permesso alle commodity di riprendere quota e l’oro ha sfruttato le ondate di acquisti per riportarsi vicino ai 1900 dollari.

Adesso, il metallo prezioso potrebbe tentare di riportarsi verso i massimi settimanali di 1915 dollari, dopo l’eventuale rottura della resistenza attuale.

Da qui, non si esclude un allungo fino ai 1930/1935 dollari, prima dell’eventuale test della resistenza intermedia di 1950 dollari l’oncia.

Al ribasso, invece, il livello tecnico principale è rappresentato dal supporto di 1880 dollari l’oncia, da cui potrebbe emergere un calo più ampio anche fino ai 1850 dollari, sotto i minimi settimanali.

Il calendario economico di oggi

Il calendario economico di oggi vede come protagonisti i dati sull’occupazione negli USA, rivelati nel pomeriggio italiano. Si tratta degli aggiornamenti sulla produttività flash del settore agricolo, del costo del lavoro medio per dipendente e delle consuete richieste iniziali di sussidi di disoccupazione.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli