Italia markets open in 8 hours 27 minutes
  • Dow Jones

    32.803,47
    +76,67 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    12.657,55
    -63,04 (-0,50%)
     
  • Nikkei 225

    28.175,87
    +243,67 (+0,87%)
     
  • EUR/USD

    1,0177
    -0,0073 (-0,71%)
     
  • BTC-EUR

    22.871,95
    -66,21 (-0,29%)
     
  • CMC Crypto 200

    533,20
    -2,02 (-0,38%)
     
  • HANG SENG

    20.201,94
    +27,94 (+0,14%)
     
  • S&P 500

    4.145,19
    -6,75 (-0,16%)
     

Rimbalzano, attenzione rivolta a politica italiana e trimestrali

Panoramica della borsa di Francoforte

(Reuters) - I titoli auto e retail guidano il rimbalzo delle borse europee dopo due giorni di ribassi che hanno visto gli investitori alle prese con un mutevoli aspettative sui rialzi dei tassi di interesse statunitensi, la crisi di governo in Italia e i rischi di recessione.

Alle 11,00 lo STOXX 600 guadagna l'1,02%. Nelle ultime due sedute era sceso del 2,6% sui timori che la Federal Reserve statunitense questo mese possa aumentare i tassi di interesse di 100 punti base, più di quanto previsto.

Tuttavia, i timori si sono leggermente attenuati dopo che due dei banchieri più 'hawkish' della Fed hanno detto nella notte di essere favorevoli a un altro rialzo di 75 punti base.

Le misure restrittive adottate dalle principali banche centrali per combattere l'aumento dell'inflazione hanno generato preoccupazione negli investitori, che temono una possibile recessione globale. A pesare sul morale degli investitori si è aggiunta anche la debole crescita economica della Cina per l'impatto dei lockdown.

A Milano il FTSE Mib guadagna l'1,66%, rimbalzando dai minimi di due anni e mezzo toccati ieri, con gli investitori in attesa degli sviluppi della crisi di governo.

Lo STOXX 600 è indirizzato a registrare la peggiore settimana da un mese a questa parte, in calo di circa l'1,7%, a causa dei timori connessi alla crisi delle forniture energetiche dovuta alla guerra tra Russia e Ucraina.

La prossima settimana gli investitori rivolgeranno la loro attenzione alla riunione della Bce. Gli analisti hanno iniziato a prezzare una piccola possibilità di un rialzo di 50 punti base rispetto ai 25 punti base indicati dalla Bce.

A guidare i guadagni della giornata le case automobilistiche, in rialzo del 3,72%. Seguono retailer e tecnologici.

Male i minerari su cui pesano i dati sulla crescita economica cinese e il profit warning di RIO TINTO (-2,80%) che ha citato la carenza di manodopera legata al Covid 19 e l'aumento dell'inflazione.

Seduta negativa anche per i titoli del lusso dopo che Richemont ha annunciato un calo delle vendite in Cina, mentre Burberry ha segnalato l'affievolirsi della domanda statunitense di sneaker. I due titoli perdono rispettivamente il 5,37% e il 6,79%, mentre i concorrenti, tra cui LVMH, Hermes e Kering, cedono tra lo 0,7% e l'1,7%.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli