Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.545,02
    +44,34 (+0,14%)
     
  • Nasdaq

    11.594,09
    -13,53 (-0,12%)
     
  • Nikkei 225

    26.871,27
    +379,30 (+1,43%)
     
  • EUR/USD

    1,0608
    +0,0049 (+0,47%)
     
  • BTC-EUR

    19.611,27
    -644,20 (-3,18%)
     
  • CMC Crypto 200

    453,10
    -8,69 (-1,88%)
     
  • HANG SENG

    22.229,52
    +510,46 (+2,35%)
     
  • S&P 500

    3.919,06
    +7,32 (+0,19%)
     

Riscatto della laurea, come si fa e quanto costa [Video]

L'allungamento della durata della vita e la recente riforma previdenziale hanno reso molto lontano per i giovani il raggiungimento della pensione. Per guadagnare anni di contribuzione preziosi, soprattutto a fronte di un ingresso nel mondo del lavoro sempre più tardivo, un'opportunità da non trascurare è rappresentata dal riscatto della laurea. E’ infatti ammesso il riscatto del corso legale di laurea a condizione che l’interessato abbia conseguito il titolo di studio.

Si possono riscattare:

  • i diplomi universitari (corsi di durata non inferiore a due anni e non superiore a tre);

  • i diplomi di laurea (corsi di durata non inferiore a quattro e non superiore a sei anni);

  • i diplomi di specializzazione che si conseguono successivamente alla Laurea ed al termine di un corso di durata non inferiore a due anni;

  • i dottorati di ricerca i cui corsi sono regolati da specifiche disposizioni di legge;

  • i titoli accademici introdotti dal decreto n.509 del 3 novembre 1999 cioè: Laurea (L), al termine di un corso di durata triennale e Laurea specialistica (LS), al termine di un corso di durata biennale cui si accede con la laurea.

Per riscattare la laurea è necessario:

  • aver conseguito il diploma di laurea o titoli equiparati;

  • I periodi per i quali si chiede il riscatto non devono essere coperti da contribuzione obbligatoria o figurativa o da riscatto non solo presso il fondo cui è diretta la domanda stessa ma anche negli altri regimi previdenziali richiamati dall’art.2, comma 1, del D. Lgs. n.184 del 30/04/1997.;

  • Essere titolari di contribuzione (almeno un contributo obbligatorio) nell'ordinamento pensionistico in cui viene richiesto il riscatto, salvo quanto previsto dalla legge n. 247/2007 per le domande presentate a decorrere dal 01.01.2008.

Quanto ne sai sul sistema pensionistico? Guarda questo video introduttivo:

Viaggio alla scoperta della previdenza - Puntata 1 - Come si calcola la pensioneLa prima puntata alla scoperta della previdenza dedicata ai giovani con Yahoo! e AXA MPS

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli