Italia markets close in 6 hours 54 minutes
  • FTSE MIB

    25.563,56
    +200,54 (+0,79%)
     
  • Dow Jones

    34.935,47
    -149,03 (-0,42%)
     
  • Nasdaq

    14.672,68
    -105,62 (-0,71%)
     
  • Nikkei 225

    27.781,02
    +497,43 (+1,82%)
     
  • Petrolio

    73,21
    -0,74 (-1,00%)
     
  • BTC-EUR

    33.400,10
    -1.992,60 (-5,63%)
     
  • CMC Crypto 200

    964,08
    +14,18 (+1,49%)
     
  • Oro

    1.806,00
    -6,60 (-0,36%)
     
  • EUR/USD

    1,1889
    +0,0014 (+0,12%)
     
  • S&P 500

    4.395,26
    -23,89 (-0,54%)
     
  • HANG SENG

    26.235,80
    +274,77 (+1,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.119,61
    +30,31 (+0,74%)
     
  • EUR/GBP

    0,8537
    +0,0001 (+0,02%)
     
  • EUR/CHF

    1,0761
    +0,0018 (+0,17%)
     
  • EUR/CAD

    1,4819
    +0,0018 (+0,12%)
     

Rischio Ribasso per l’Euro Dollaro in Vista della BCE

·2 minuto per la lettura

Dopo un tentativo fallito nella sessione di ieri 20 luglio, il prezzo dell’euro dollaro ha raggiunto nella notte di oggi 21 luglio un livello che non veniva raggiunto da 15 settimane. Ovviamente la motivazione del ribasso è da attribuire al superamento da parte del future del dollaro americano del livello chiave 93,00, il quale ha contribuito al mantenimento della forza del DXY nonostante l’inversione del comparto azionario e ciò sta rivelando un significativo ostacolo per il fiber che sta attendendo la decisione sui tassi (e la successiva riunione) della BCE calendarizzato domani pomeriggio alle 13.45.

Le aspettative sono che tutto rimanga invariato, ma gli investitori probabilmente cercheranno di approfondire i possibili commenti della Lagarde sull’aumento dei prezzi e sulla situazione pandemica in corso. La BCE, si ricorda, è stata una delle Banche Centrali più accomodanti ed è probabile che rimanga tale per un po’, quindi ci si aspettano poche sorprese al rialzo nella riunione di domani.

Il rialzo del cambio euro dollaro in difficoltà a causa del future

L’indice DXY ora viene scambiato intorno al livello di prezzo di 93,00 dopo aver superato il livello chiave all’inizio della sessione odierna. I tori del dollaro USA probabilmente potrebbero cercare di spingere ancor di più il future e raggiungere la successiva area di supply, il quale forma la zona dei massimi del 2021.

Per le proiezioni rialziste del fiber tutto ciò non va a proprio favore ma, considerando anche lo scenario in cui i funzionari della FED scelgano di rimanere cautamente accomodanti e ritardare il tapering a causa dei rischi dalla variante Delta, l’attuale movimento al ribasso potrebbe cessare a breve. Questo potrebbe causare una forte pressione al ribasso dell’indice DXY dato che con un prolungamento del periodo accomodante da parte della FED non farà che diminuire l’attrattività del dollaro USA come bene rifugio e creare di conseguenza dei presupposti rialzisti sull’euro dollaro.

Outlook tecno-grafico euro dollaro

Il fiber sta attraversando un periodo difficile e l’unico supporto che lo tiene a galla è l’area di demand e fortissima area di inversione rialzista. Probabilmente nella giornata di domani ci saranno ulteriori input per capire quale sarà il probabile movimento di breve/medio termine del fiber.

La visibile serie di massimi e minimi decrescenti sta dipingendo un quadro abbastanza chiaro: c’è una bassa probabilità per un rialzo a breve termine, nonostante i rialzisti cerchino di prendere il sopravvento sopra 1,1775. Se il prezzo inizia a inclinarsi verso l’alto, l’area di supporto, che per ben due volte ha portato il prezzo dell’euro dollaro ad un forte rimbalzo long, può mettere in scena l’ennesima inversione e riportare il prezzo verso 1,2266.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli