Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.766,09
    +280,08 (+1,14%)
     
  • Dow Jones

    34.382,13
    +360,68 (+1,06%)
     
  • Nasdaq

    13.429,98
    +304,99 (+2,32%)
     
  • Nikkei 225

    28.084,47
    +636,46 (+2,32%)
     
  • Petrolio

    65,51
    +1,69 (+2,65%)
     
  • BTC-EUR

    40.585,53
    +272,97 (+0,68%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,33
    +39,77 (+2,93%)
     
  • Oro

    1.844,00
    +20,00 (+1,10%)
     
  • EUR/USD

    1,2146
    +0,0062 (+0,51%)
     
  • S&P 500

    4.173,85
    +61,35 (+1,49%)
     
  • HANG SENG

    28.027,57
    +308,90 (+1,11%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.017,44
    +64,99 (+1,64%)
     
  • EUR/GBP

    0,8610
    +0,0014 (+0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0943
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,4697
    +0,0005 (+0,04%)
     

Stellantis sospenderà produzione stabilimento Melfi in maggio - Uilm

·1 minuto per la lettura
Il logo di Stellantis all'ingresso dello stabilimento dell'azienda a Hordain

MILANO (Reuters) - Stellantis fermerà l'intera produzione dello stabilimento di Melfi, in Basilicata, dal 3 al 10 maggio, a causa della bassa domanda causata dalla crisi del Covid-19 e dalla carenza di semiconduttori.

Lo ha riferito il segretario regionale della Uilm Basilicata Marco Lomio.

A Melfi, uno dei maggiori stabilimenti di Stellantis in Italia, il quarto produttore mondiale di automobili assembla le Jeep Renegade e Compass e la Fiat 500X.

Lomio spiega che la ragione principale alle base del fermo produttivo è la carenza di chip semiconduttori.

"È il problema più grave", ha detto. "Non è escluso che durante il mese di maggio ci siano ulteriori fermi di turni, perché il problema è sempre più grosso e sempre più difficile da gestire".

Un portavoce di Stellantis ha confermato lo stop produttivo, dovuto sia alla questione dei semiconduttori sia alla debolezza della domanda di mercato, aggiungendo che gli oltre 7.000 lavoratori dello stabilimento di Melfi saranno messi in cassa integrazione per il periodo.

Quest'anno la produzione dello stabilimento è stata interrotta numerose volte, incluso un altro fermo totale all'inizio di questo mese.

I sindacati temono che Stellantis possa ridurre permanentemente la capacità a Melfi attraverso la chiusura di una delle due linee, nel tentativo del gruppo automobilistico di ridurre i costi produttivi in Italia.

(Giulio Piovaccari)

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Milano Sabina Suzzi, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)